Pubblicità

Androginia senza stereotipi

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 4024 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Metà uomo e metà donna, né uomo né donna, entrambi i sessi in un "corpo" solo. Ma non chiamatelo transessuale. Un corpo androgino (dal greco andròs, uomo, e gyné, donna) non è un corpo ermafrodito, perché la sua condizione non ha niente a che vedere con gli organi riproduttivi.

L'androginia, ovvero la coesistenza di aspetti psicologici ed esteriori tipici di entrambi i sessi, può riguardare una persona come un'opera d'arte (secondo il Comitato nazionale per la valorizzazione dei beni storici, culturali e ambientali, la Gioconda, ad esempio, è un androgino), e ci sono persone che, pur appartenendo a un sesso definito, la rivendicano come identità di genere, non sentendosi né uomo né donna né transessuale, ma qualcosa a metà fra i due, frutto di una mescolanza di caratteristiche tradizionalmente maschili o femminili.

La psicologa americana Sandra Bem è stata la prima a studiare l'androginia e ha coniato il termine nel 1974. Il risultato del suo lavoro è un test, Bem Sex Role Inventory (BSRI), capace di misurare il livello di androginia di ognuno. Il test include 20 tratti tipici maschili (come aggressività, ambizione, attitudine ad assumere dei rischi), 20 tipicamente femminili (come tendenza ad esprimere le emozioni, pacatezza, predisposizione all'amore per i figli) e 20 neutri, come la felicità. Il punteggio ottenuto attraverso le risposte rivela la prevalenza del primo, del secondo o del terzo gruppo caratteriale e, finora, circa un terzo delle persone analizzate è risultato androgino.

 

Tratto da: "d.repubblica.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Disturbo bipolare dell'umore (…

settepassi, 63 Soffro da circa 8 anni di DISTURBO BIPOLARE dell' UMORE, almeno così mi è stato diagnosticato. ...

Il mio compagno (156087164017)

Simy, 42 Il mio compagno è un uomo straordinario, nn mi fa mancare nulla materialmente, ama i miei figli (avuti da un matrimonio precedente). ...

Sessualità (1560543734926)

Cinzia,56 Buonasera, c’è una cosa che mi assilla. ...

Area Professionale

Articolo 21 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.21 (insegnamento strumenti e tecniche psicologiche), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardi...

Articolo 20 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.20 (didattica e deontologia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Articolo 19 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.19 (selezione e valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Le parole della Psicologia

Aerofobia

Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare in aereo per via di uno stato d'ansia a livelli significativi. ...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

Schema corporeo

  Il termine schema corporeo definisce una rappresentazione cognitiva inconsapevole della posizione e dell'estensione del corpo nello spazio e dell'organi...

News Letters

0
condivisioni