Pubblicità

Anoressia nervosa: una malattia psichiatrica ma anche metabolica

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 2143 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alcuni ricercatori hanno identificato, per la prima volta, le radici genetiche dell’anoressia nervosa.

anoressia

L’ individuazione del primo locus genico per questa patologia ha permesso di scoprire che il disturbo alimentare potrebbe essere, in parte, legato a fattori metabolici associati al diabete di tipo I e alle malattie autoimmuni.

Per locus genico si intende la posizione o l’"indirizzo" di un cromosoma su cui si trova un gene di un particolare tratto.

Questo importante studio genetico, che ha coinvolto un team di ricercatori internazionale, ha previsto un’analisi del genoma del DNA di 3.495 individui affetti da anoressia nervosa e di 10.982 individui sani.

Gerome Breen, tra i principali ricercatori dello studio, ha dichiarato: “Nell’era dei team scientifici, 220 scienziati e medici sono stati messi insieme per raggiungere questo campione di grandi dimensioni. Senza questa collaborazione non saremmo mai stati in grado di scoprire che l’anoressia ha sia radici psichiatriche che metaboliche”.

Pubblicità

Quando si riscontrano delle variazioni genetiche in misura maggiore nei soggetti affetti dal disturbo rispetto agli individui sani, tali variazioni vengono definite come “associate” al disturbo. 

Secondo il National Human Genome Research Institute, le variazioni genetiche associate fungono da potenti indicatori per quelle regioni del genoma in cui risiede l’origine delle alterazioni legate al disturbo.

Lo studio ha permesso di identificare un locus significativo per l’anoressia nervosa, collocato sul cromosoma 12, una regione che evidenze precedenti hanno dimostrato essere associata al diabete di tipo I e alle patologie autoimmuni.

Sono state, inoltre, calcolate le correlazioni genetiche, ovvero la misura in cui i vari tratti e disturbi sono causati dagli stessi geni. E’ emerso che l’anoressia nervosa era geneticamente correlata in maniera significativa con il nevroticismo e la schizofrenia, confermando l’ipotesi di un’origine psichiatrica di tale disturbo.

Ma, in maniera del tutto inaspettata, i ricercatori hanno identificato anche forti correlazioni genetiche con vari fattori metabolici, tra cui l’Indice di Massa Corporea (BMI) e il metabolismo dell'insulina-glucosio.

Questi risultati rappresentano un incoraggiamento per ricercatori ad approfondire le modalità attraverso cui i fattori metabolici aumentano il rischio di sviluppare anoressia nervosa.

La nuova visione dell’anoressia nervosa, intesa sia come condizione psichiatrica che metabolica, ha delle importanti implicazioni nello sviluppo di nuovi farmaci e trattamenti per intervenire su questa patologia grave.

 

Tratto da PsychCentral

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Rubina Auricchio)

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: genetica anoressia nervosa

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto (1539692710493)

JESSICA,40     Vivo un periodo difficile, dove l'ex del mio compagno fa di tutto per farti saltare le rotelle...e ci riesce, mi spia nei social, ...

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Controtransfert

“L’idea che il controtransfert rappresenti una creazione congiunta dell’analista e dell’analizzando riflette un movimento verso una concezione dell’analisi come...

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

Sentimento

Il sentimento è quella risonanza affettiva, meno intensa della passione e più duratura dell’emozione, con cui il soggetto vive i suoi stati soggettivi e gli asp...

News Letters

0
condivisioni