Pubblicità

Anoressia nervosa: una malattia psichiatrica ma anche metabolica

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 2859 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Alcuni ricercatori hanno identificato, per la prima volta, le radici genetiche dell’anoressia nervosa.

anoressia

L’ individuazione del primo locus genico per questa patologia ha permesso di scoprire che il disturbo alimentare potrebbe essere, in parte, legato a fattori metabolici associati al diabete di tipo I e alle malattie autoimmuni.

Per locus genico si intende la posizione o l’"indirizzo" di un cromosoma su cui si trova un gene di un particolare tratto.

Questo importante studio genetico, che ha coinvolto un team di ricercatori internazionale, ha previsto un’analisi del genoma del DNA di 3.495 individui affetti da anoressia nervosa e di 10.982 individui sani.

Gerome Breen, tra i principali ricercatori dello studio, ha dichiarato: “Nell’era dei team scientifici, 220 scienziati e medici sono stati messi insieme per raggiungere questo campione di grandi dimensioni. Senza questa collaborazione non saremmo mai stati in grado di scoprire che l’anoressia ha sia radici psichiatriche che metaboliche”.

Pubblicità

Quando si riscontrano delle variazioni genetiche in misura maggiore nei soggetti affetti dal disturbo rispetto agli individui sani, tali variazioni vengono definite come “associate” al disturbo. 

Secondo il National Human Genome Research Institute, le variazioni genetiche associate fungono da potenti indicatori per quelle regioni del genoma in cui risiede l’origine delle alterazioni legate al disturbo.

Lo studio ha permesso di identificare un locus significativo per l’anoressia nervosa, collocato sul cromosoma 12, una regione che evidenze precedenti hanno dimostrato essere associata al diabete di tipo I e alle patologie autoimmuni.

Sono state, inoltre, calcolate le correlazioni genetiche, ovvero la misura in cui i vari tratti e disturbi sono causati dagli stessi geni. E’ emerso che l’anoressia nervosa era geneticamente correlata in maniera significativa con il nevroticismo e la schizofrenia, confermando l’ipotesi di un’origine psichiatrica di tale disturbo.

Ma, in maniera del tutto inaspettata, i ricercatori hanno identificato anche forti correlazioni genetiche con vari fattori metabolici, tra cui l’Indice di Massa Corporea (BMI) e il metabolismo dell'insulina-glucosio.

Questi risultati rappresentano un incoraggiamento per ricercatori ad approfondire le modalità attraverso cui i fattori metabolici aumentano il rischio di sviluppare anoressia nervosa.

La nuova visione dell’anoressia nervosa, intesa sia come condizione psichiatrica che metabolica, ha delle importanti implicazioni nello sviluppo di nuovi farmaci e trattamenti per intervenire su questa patologia grave.

 

Tratto da PsychCentral

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Rubina Auricchio)

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

Tags: genetica anoressia nervosa

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

Folie à deux

La folie à deux è un disturbo psicotico condiviso, ossia una “follia simultanea in due persone”.  Essa è una psicosi reattiva che insorge in modo simultane...

Spasmi affettivi

Gli spasmi affettivi sono manifestazioni caratterizzate dalla perdita temporanea di respiro conseguente ad una situazione di disagio o di rabbia del bambino. Q...

News Letters

0
condivisioni