Pubblicità

Antibiotici per i partner nelle infezioni sessuali

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 798 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)


Fornire un accesso veloce e diretto alla terapia a base di antibiotici ai partner dei pazienti con infezioni sessualmente trasmesse come clamydia e gonorrea riduce i casi di reinfezione e la diffusione di queste patologie. Lo dimostra uno studio dei ricercatori della Johns Hopkins University School of Medicine pubblicato sulla prestigiosa rivista New England Journal of Medicine.

Nello studio in questione, il trattamento farmacologico è stato facilitato e accelerato fornendo direttamente confezioni di antibiotici e istruzioni per l’uso direttamente in farmacia ai partner dei pazienti infetti, senza aspettare una visita e una prescrizione da parte del medico. Questa strategia ‘sbrigativa’ ha portato a una riduzione del 68 per cento nelle reinfezioni da gonorrea e del 18 per cento nelle reinfezioni da clamydia. Considerando entrambi gli agenti patogeni, la riduzione totale è del 24 per cento.

Questo approccio terapeutico è controverso, perché molti Paesi hanno leggi che non permettono la distribuzione di antibiotici senza prescrizione medica, ma consentirebbe di abbreviare molto i tempi: “Il tradizionale approccio di informazione dei partner, nel quale gli stessi pazienti devono informare i loro partner sessuali, i quali a loro volta devono cercare assistenza medica ed eventualmente sottoporsi ad un trattamento farmacologico, semplicemente non funziona abbastanza bene”, spiega Emily Erbelding, infettivologa della Johns Hopkins University.



Tratto da Yahoo! Salute - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

La sindrome di Alice nel Paese…

Disturbo neurologico  che colpisce la percezione visiva, associato a  emicrania, crisi epilettiche o sostanze stupefacenti. La sindrome di Alice nel ...

Psicoterapia

La psicoterapia è una forma d’intervento terapeutico nei confronti di disturbi emotivi, comportamentali, ecc., condotto con tecniche psicologiche. La Psicote...

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

News Letters

0
condivisioni