Pubblicità

Antidepressant trials exclude most ‘real world’ patients with depression

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 353 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

pilloleMAt least five patients would need to be screened to enroll just one patient meeting the typical inclusion and exclusion criteria for antidepressant registration trials (ARTs), suggests the new research by Drs. Sheldon Preskorn and Matthew Macaluso of University of Kansas School of Medicine-Wichita and Dr. Madhukar Trivedi of Southwestern Medical School, Dallas. The study highlights some major differences between patients with depression seen in everyday clinical practice and those enrolled in ARTs–the studies of antidepressants that lead to FDA drug approval.

pilloleMost Patients with Major Depression Aren’t Eligible for ARTs
Antidepressant registration trials use certain inclusion and exclusion criteria to create a group of patients with similar characteristics. These criteria increase the chances of detecting true drug effects, while reducing “false signals” of safety problems or side effects. For example, ARTs commonly exclude patients with other medical problems–if their illness worsened during the study, it might raise inaccurate safety concerns about the drug being studied.
To find out how these inclusion and exclusion criteria affect patient selection for ARTs, the researchers analyzed more than 4,000 patients from the Sequenced Treatment Alternatives to Relieve Depression (STAR*D) study. Funded by the National Institute of Mental Health, STAR*D was the largest and longest study of depression treatment ever conducted. To ensure that the “real world” population of patients with depression was represented, STAR*D used minimal exclusion criteria.


Tratto da:psypost.org- Prosegui nella lettura dell'articolo

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Rimozione o fantasia (1548536…

ELilai, 25     Cercherò di essere concisa. 13 anni fa hanno avuto esordio i miei problemi di disturbi alimentari (tolto un breve periodo di anore...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

Temperamento

La psicologia definisce temperamento “L’insieme di disposizioni comportamentali presenti sin dalla nascita le cui caratteristiche definiscono le differenze indi...

Afasia

L’afasia è un disturbo della formulazione e della comprensione di messaggi linguistici, che consegue a lesioni focali cerebrali, in persone che avevano in pre...

News Letters

0
condivisioni