Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Aree cerebrali alterate durante l'ipnosi

on . Postato in News di psicologia | Letto 909 volte

L'ipnosi produce cambiamenti in diverse aree del cervello

ipnosiIl potere dell' ipnosi può alterare la mente e il corpo grazie a cambiamenti in alcune aree specifiche del cervello

In effetti, si tratta di un mezzo molto potente che permette di alterare la mente e la  percezione del corpo.

I ricercatori di Stanford, attraverso diversi studi di neuroimaging condotti su soggetti in "stato di trance", sono stati in grado di valutare i cambiamenti neurali associati all'utilizzo di tale tecnica.

Il lavoro è avvenuto attraverso la  scansione  del cervello di 57 persone durante le sessioni di ipnosi; scopo principale:  individuare gli effetti dell'ipnosi sul dolore, sulla visione e altre forme di percezione.

Come afferma, l'autore dello studio, David Spiegel, ora si sa con certezza quali sono le  regioni del cervello coinvolte nel processo ipnotico, quindi è possibile applicare tale tecnica  per il trattamento del dolore e  altri disturbi.

Nonostante, però, ci sia stato un crescente apprezzamento dell'utilizzo di tale tecnica nell'ambito clinico, si sa ben poco rispetto a come quest'ultima funzioni a  livello fisiologico.

Nel seguente studio i ricercatori hanno cercato prima di identificare le persone "altamente ipnotizzabili" rispetto a soggetti  che sono meno in grado di entrare in uno stato di trance ipnotico.

Successivamente è stato osservato  il cervello di questi 57 partecipanti, attraverso l'utilizzo della risonanza magnetica funzionale (strumento che misura l'attività cerebrale individuando i diversi cambiamenti nel flusso sanguigno) in tutte le fasi dell'ipnosi.

Spiegel e colleghi hanno scoperto tre caratteristiche del cervello sotto l'effeto ipnotico; ogni cambiamento è stato osservato solo nel gruppo di persone altamente ipnotizzabili e solo mentre erano in fase di ipnosi.

In primo luogo, è stato possibile osservare  una diminuzione delle attività in una zona cerebrale chiamata cingolo dorsale anteriore. Tale area permette di rilassarsi  senza preoccuparsi della realtà circostante.

In secondo luogo, è stato possibile osservare  un aumento delle connessioni tra altre due aree del cervello - la corteccia prefrontale dorsolaterale e insula; tale attivazione è stata descritta come un collegamento cervello-corpo che aiuta il processo di controllo del cervello rispetto a ciò che succede nel corpo.

Infine, la squadra di Spiegel ha osservato anche connessioni ridotte tra  corteccia prefrontale dorsolaterale, prefrontale mediale e la corteccia cingolata posteriore.

Questa diminuzione della connettività funzionale probabilmente rappresenta uno scollamento tra le azioni di qualcuno e la consapevolezza delle loro azioni.

Come afferma lo stesso Spiegel, durante l'ipnosi, si verifica un  tipo di dissociazione tra l'azione e la riflessione che permette alla persona di impegnarsi in attività suggerite dal medico o auto-suggerite senza attivare risorse mentali sulla consapevolezza circa l'attività svolta.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

Tags: mente dolore cervello percezione ipnosi

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Disturbo post-traumatico da st…

I principali sintomi associati al Disturbo post-traumatico da stress possono essere raggruppati in tre specie: ...

Erotomania

In psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona provi sentimenti amorosi nei suoi...

Il linguaggio

L’uomo comunica sia verbalmente che attraverso il non verbale. Il processo del linguaggio ha suscitato da sempre l’interesse degli studiosi essendo essa una car...

News Letters