Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Ascoltare musica in cuffia? Sbagliato quando si va a dormire

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 708 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sondaggio shock in Francia: un bambino su 10 sotto i due anni si addormenta con gli auricolari per sentire canzoni. L’abitudine determina forti rischi di danni in età adulta.

bimbo dorme ki0G U10602008967526DSB 700x394LaStampa.it

I dati si riferiscono alle abitudini del popolo francese ma non è detto che la situazione sia molto differente anche nel nostro Paese.

Un bambino su dieci, al di sotto dei due anni, si addormenta ascoltando la musica mediante l’utilizzo delle cuffie. Ad affermarlo è un sondaggio dell’Istituto di ricerche statistiche Ipsos. Una moda tutt’altro che sana. Gli esperti avvertono: a 30 anni questi bimbi avranno seri problemi d’udito.

SONDAGGIO SU 1500 PERSONE  

Secondo il sondaggio, condotto tra 1500 persone di cui 500 genitori di bambini di età compresa tra 0-6 anni, emerge che i piccoli sotto i due anni, in base a quanto dichiarato dai genitori, utilizzano nel 15% dei casi auricolari e cuffie per addormentarsi durante lunghi viaggi in macchina. Non solo, ciò è una costante -nel 9% dei casi- anche per andare a dormire nel proprio letto di casa. Come spiega il professor François-Marie Caron, ex presidente dell’associazione dei pediatri francesi, «Siamo di fronte ad una moda folle. Sappiamo già che lo schermo prima di 3 anni è controindicato ma l’utilizzo delle cuffie prima dell’età di 6 a 8 anni è francamente irragionevole».

Ma i bambini non sono gli unici a addormentarsi con le cuffie. Gli adolescenti, ben il 67%, ammettono di addormentarsi con la musica nelle orecchie anche in auto e, nel 69% dei casi, anche a letto.

 

Tratto da La Stampa - prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: dormire ascoltare musica cuffia danni età adulta

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Insicurezza e bassa autostima …

Lau, 26     Buongiorno, fin da quando ero piccola ho sempre avuto una scarsa autostima e questo mi ha portato sicuramente ad essere sempre indeci...

Area Professionale

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Arredare lo studio di uno psic…

Arredare lo studio di uno psicologo è un impegno importante ai fini della futura professione. Una nuova ricerca, infatti, dimostra che le persone giudicano la q...

Le parole della Psicologia

Raptus

Il raptus (dal latino raptus, "rapimento") è un impulso improvviso e di forte intensità, che porta un soggetto ad episodi di parossismo, in genere violenti, i q...

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un oggetto o...

Ecoprassia

È l’imitazione dei movimenti di altri, per esempio, di azioni (ecocinesi) e gesti (ecomimia). L'ecoprassia consiste nell' imitazione spontanea dei movimenti ...

News Letters

0
condivisioni