Pubblicità

Asma e clima famigliare

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 546 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

PSICONLINE® NEWS n.81 - 14.10.2001

I bambini che vivono in famiglie dove il clima emotivo è armonioso sono meno colpiti dai sintomi dell'asma rispetto ai coetanei provenienti da famiglie altamente conflittuali ed instabili. Questi i risultati di uno studio condotto recentemente da un team guidato dal prof. Michael Sawyer, docente di Psichiatria presso la Adelaide University (Australia).
La componente psichica del disturbo asmatico nel bambino è stata riconosciuta da lungo tempo, insieme alla presenza di una predisposizione all'insorgenza di meccanismi di natura allergica che forniscono la base organica alla stabilizzazione del disturbo. Le componenti psichiche sembrano determinanti soprattutto in quei casi dove i sintomi asmatici compaiono in seguito a traumi affettivi e che mostrano un andamento caratteristico che risente di acutizzazioni cicliche in condizioni stereotipate particolari, non direttamente collegate all'aspetto allergenico.
"L'asma infantile è un disturbo di natura psicosomatica che interessa tutto il contesto famigliare del bambino - dice il dr. Sawyer - poiché è la qualità stessa del rapporto interpersonale tra i membri della famiglia che genera un clima emotivo particolare che può, in casi di maggiore conflittualità reciproca, tensione ed aggressività, determinare le condizioni che portano i soggetti più vulnerabili a sviluppare il sintomo asmatico. L'aspetto nuovo di questa ricerca consiste essenzialmente nel fatto che i dati informativi circa la qualità della vita in famiglia sono stati reperiti direttamente dai bambini con problematiche di asma cronicizzata, mentre in passato solitamente venivano utilizzate informazioni provenienti dai loro genitori o dai clinici che seguivano il caso…".
La ricerca ha inoltre evidenziato che i bambini che vivono in famiglie dove c'è un reciproco interesse e supporto tra i membri ed uno scambio affettivo ed emotivo costanti sono quelli che reagiscono meglio ai sintomi asmatici, mentre i bambini che vivono in famiglie affettivamente carenti sviluppano una sintomatologia più intensa e spesso associata ad altri aspetti quali una facile irritabilità e sentimenti di timore verso gli altri.
"Affrontare questo disturbo dal punto di vista dell'intero gruppo famigliare e delle sue dinamiche conflittuali - conclude Sawyer - può avere quindi un ruolo fondamentale nel trattamento dei bambini sofferenti di asma…".

(tratto da:"Asthma Affected by Family Environment" - Australasian Science - Sept., 2001)

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Test di Rorschach

Test proiettivo che consente di tracciare un profilo di personalità attraverso le risposte verbali che un soggetto fornisce a una serie di stimoli ambigui. &...

Cataplessia

E’ un disturbo caratterizzato dalla perdita improvvisa del tono muscolare durante la veglia, solitamente causata da forti emozioni. La debolezza muscolare tipi...

Memoria

La memoria è quel meccanismo neuropsicologico che permette di fissare, conservare e rievocare esperienze e informazioni acquisite dall’ambiente (interno ed este...

News Letters

0
condivisioni