Pubblicità

Bambini, le voci conosciute migliorano le capacità di linguaggio

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 361 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Ascoltandole i ragazzi riescono a ripetere meglio parole già note

Quando ci si trova in una stanza affollata è più facile capire le parole del proprio interlocutore se si tratta di una voce conosciuta.
Questo fenomeno può essere utile anche per migliore le capacità di linguaggio dei bambini.
A suggerirlo è uno studio pubblicato sul Journal of Child Language da Susannah Levi, esperta della Steinhardt School of Culture, Education, and Human Development della New York University, che ha svelato che anche i ragazzi in età scolare riescono a processare e a capire meglio le parole quando vengono pronunciate da una voce conosciuta.
I test condotti da Levi hanno coinvolto 41 bambini tra i 7 e i 12 anni. Dopo aver valutato le loro capacità di linguaggio la ricercatrice ha analizzato se migliorassero ascoltando ripetere parole già note o parole nuove da voci familiari o da voci sconosciute. “

 

Tratto da salute24.ilsole24ore.com Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Elementi di Diritto per lo psi…

In questo articolo forniremo dettagliatamente alcuni elementi basilari di diritto per lo psicologo clinico che si trovi chiamato ad operare direttamente nel con...

Le parole della Psicologia

Erotomania

In psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona provi sentimenti amorosi nei suoi...

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

News Letters

0
condivisioni