Pubblicità

Bambini maltrattati.

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 655 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Oggi si utilizza il termine “abuso” per indicare diverse forme di maltrattamento che turbano gravemente il bambino, minando la sua integrità corporea, lo sviluppo fisico, affettivo, intellettivo e morale.

Per abuso non si intende esclusivamente, come comunemente si crede, l’incesto o le molestie sessuali, ma il termine comprende anche diverse forme di maltrattamento, come la trascuratezza, la violenza fisica e psichica, da parte di un familiare o di altre figure di riferimento che si occupano del bambino.

Oggi si dà molta importanza, come possibile forma di maltrattamento, anche ai comportamenti “impulsivi” degli adulti, quali gli scoppi d’ira, la perdita di controllo, l’emergere di emozioni forti, che anche se non intenzionali e sporadici, determinano comunque nel bambino gravi reazioni di tipo traumatico. Si tratta infatti di maltrattamenti quotidiani e apparentemente “banali”, di cui i bambini sono vittime a causa della loro fragilità, dipendenza e debolezza e che possono portare, in età adolescenziale o adulta, allo sviluppo di comportamenti antisociali, disturbi dell’alimentazione e della personalità, a depressione e tossicodipendenza.

Tratto da: "chiarasvegliado.it" - Prosegui nella Lettura dell'Articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento del &n...

Gimnofobia

Il termine, dal greco “gymnos” (nudo) e “phobos” (paura), definisce la paura persistente, anormale ed ingiustificata per la nudità Coloro che soffrono di quest...

Transfert

Il transfert è uno dei concetti maggiormente dibattuti in psicologia ed indica il Trasferimento sulla persona dell'analista delle rappresentazioni inconsce prop...

News Letters

0
condivisioni