Pubblicità

Bambini super: ecco il convegno nazionale dedicato ai “piccoli geni”

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 353 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Da sempre, ci sono bambini che spiccano in mezzo agli altri per le loro innate capacità. Che si tratti di intelligenza, di talenti… spesso questi bambini sono definiti del “piccoli geni”.
Che fare però? Come individuare e valorizzare i bambini di elevate capacità cognitive e di notevole talento? Se ne discute a Pavia il 25 e 26 novembre 2011 in occasione del III Convegno Nazionale dedicato allo sviluppo del potenziale dei bambini plusdotati.

 

 

 

Qui, esperti da tutto il mondo si confronteranno e presenteranno le più attuali ricerche sul tema.
Non sono molti, ma neanche tanto rari. Sono bambini intelligentissimi, spesso anche iperattivi e distratti. Bambini a volte isolati dai coetanei perché “diversi”… Come capire però quando ci si trova davanti a un picciolo genio, come aiutare genitori e insegnanti a riconoscere, valorizzare e inserire al meglio i bambini di talento e plusdotati? A questo tema è dedicato il III Convegno nazionale “Bambini gifted e di talento: l’approccio della ricerca” in programma il 25 e 26 novembre presso l’Aula Golgi dell’Università di Pavia (Piazza Botta n° 10), che rappresenta il momento conclusivo del ciclo di incontri “La mente in movimento”..

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Religione e psicologia (154766…

Luca, 28     Buona sera, premetto che il mio quesito non riguarda strettamente un malessere mentale, ma comunque un interrogativo esistenziale ch...

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

Acrofobia

L'acrofobia è definita come una paura dell'altezza. A differenza di una fobia specifica come l'aerofobia, ossia la paura di volare, l'acrofobia può generare uno...

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

News Letters

0
condivisioni