Pubblicità

Bere da poco a moderato potrebbe preservare la funzione cerebrale in età avanzata

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 462 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Lo studio ha esaminato il legame tra consumo di alcol e cambiamenti nel tempo delle funzioni cognitive tra gli adulti di mezza età e quelli più anziani negli Stati Uniti.

Bere da leggero a moderato potrebbe preservare la funzione cerebrale in età avanzata

"Sappiamo che ci sono alcune persone anziane che credono che bere un po 'di vino ogni giorno possa mantenere una buona condizione cognitiva", ha detto l'autore principale Ruiyuan Zhang, uno studente di dottorato presso il College of Public Health dell'Università della Georgia.

 

"Volevamo sapere se bere una piccola quantità di alcol è effettivamente correlato a una buona funzione cognitiva, o è solo una sorta di pregiudizio per i sopravvissuti."

È stato dimostrato che un consumo regolare e moderato di alcol promuove la salute del cuore e alcune ricerche indicano un analogo beneficio protettivo per la salute del cervello.

Tuttavia, molti di questi studi non sono stati progettati per isolare gli effetti dell'alcool sulla cognizione o non hanno misurato gli effetti nel tempo.

Zhang e il suo team hanno sviluppato un modo per tenere traccia delle prestazioni cognitive in 10 anni utilizzando i dati dei partecipanti provenienti dallo studio sanitario e pensionistico rappresentativo a livello nazionale.

Durante lo studio, un totale di 19.887 partecipanti hanno completato sondaggi ogni due anni sulla loro salute e stile di vita, comprese domande sulle abitudini di consumo.

Il consumo da leggero a moderato è definito come meno di otto drink a settimana per le donne e 15 drink o meno a settimana tra gli uomini.

Questi partecipanti hanno anche misurato la loro funzione cognitiva in una serie di test che hanno esaminato il loro stato mentale generale, rievocazione di parole e vocabolario. I risultati dei loro test sono stati combinati per formare un punteggio cognitivo totale.

Zhang e i suoi colleghi hanno esaminato il modo in cui i partecipanti hanno eseguito questi test cognitivi nel corso dello studio e hanno classificato le loro prestazioni come traiettorie alte o basse, il che significa che la loro funzione cognitiva è rimasta elevata nel tempo o ha iniziato a declinare.

Rispetto ai non bevitori, hanno scoperto che coloro che bevevano uno o due drik al giorno tendevano a fare meglio i test cognitivi nel tempo.

 

Pubblicità

Anche quando altri importanti fattori noti per avere un impatto sulla cognizione come l'età, il fumo o il livello di istruzione sono stati controllati, hanno visto che un modello di consumo leggero di alcol era associato ad alte traiettorie cognitive.
La quantità ottimale di bevande a settimana era compresa tra 10 e 14 bevande. Ma ciò non significa che chi beve di meno dovrebbe iniziare a indulgere di più, dice Zhang.

"È difficile dire che questo effetto sia causale", ha detto. "Quindi, se alcune persone non bevono bevande alcoliche, questo studio non li incoraggia a bere per prevenire il declino della funzione cognitiva."

Inoltre, l'associazione è stata più forte tra i partecipanti bianchi rispetto ai partecipanti afroamericani, il che è significativo, ha detto Zhang, e richiede un'ulteriore esplorazione dei meccanismi dell'effetto dell'alcool sulla cognizione.

 

Reference:

Ruiyuan Zhang, Luqi Shen, Toni Miles, Ye Shen, Jose Cordero, Yanling Qi, Lirong Liang, Changwei Li. Association of Low to Moderate Alcohol Drinking With Cognitive Functions From Middle to Older Age Among US Adults. JAMA Network Open, 2020; 3 (6): e207922 DOI:10.1001/jamanetworkopen.2020.7922

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

Tags: funzioni cognitive alcol anziani

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Perdere le persone importanti …

  Crazy, 48 anni Buonasera, chiedo come si fa ad accettare prima la perdita di un marito e dopo poco quella di un fratello. {loadposition pub3} &n...

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Archetipo

“La nostra psiche è costituita in armonia con la struttura dell'universo, e ciò che accade nel macrocosmo accade egualmente negli infinitesimi e più soggettivi ...

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

Isteria

L'isteria è una sindrome psiconevrotica, caratterizzata da manifestazioni somatiche e psichiche, che insorgono generalmente sulla base di una personalità isteri...

News Letters

0
condivisioni