Pubblicità

Bibite eccitanti 'rubano' un'ora a notte a bambini italiani

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 600 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Bambini e adolescenti italiani privati in media di un'ora di sonno a notte, per colpa di cattive abitudini tutte moderne. Negli anni i nostri piccoli hanno perso in media un'ora di riposo, soprattutto a causa del consumo di bibite dolci stimolanti a base di caffeina, fin dalla tenera età. A lanciare l'allarme è Claudio Mencacci, direttore del Dipartimento di Psichiatria dell'Ospedale Fatebenefratelli-Oftalmico di Milano, nel corso di un incontro su sonno e umore nel capoluogo lombardo. Un'ora rubata al riposo a queste età puo rivelarsi un fattore importante, una sorta di miccia per le patologie dell'umore, assicura l'esperto. Insomma, i bambini che finiscono per andare a letto tardi, svegliarsi spesso o non dormire a sufficienza, rischiano di pagare cara la mancanza di riposo. A rubare il sonno ai giovanissimi non sono solo le bibite, ma diverse cattive abitudini spesso molto diffuse: come la mancanza di orari nel riposo, l'alimentazione sbagliata, la presenza della tv nella cameretta.

Ma allora cosa fare per difendere il sonno di bambini e adolescenti? E' basilare limitare al massimo il consumo di bevande eccitanti fino agli 11-12 anni - raccomanda - men che mai la sera. Occhio anche a thè e alimenti dagli effetti stimolanti, come la cioccolata, prima di andare a letto.

tratto da Yahoo.it - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Efefilia

Fa parte delle parafilie, nota anche come "feticismo della stoffa". Si tratta di una perversione che consiste nel provare piacere sessuale nel toccare vari tipi...

Workaholism

Il workaholism, o dipendenza dal lavoro, può essere definito come “una spinta interna irresistibile a lavorare in maniera eccessivamente intensa”. Esso è consid...

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

News Letters

0
condivisioni