Pubblicità

Brain chemical potential new hope in controlling Tourette Syndrome tics

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 248 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

A chemical in the brain plays a vital role in controlling the involuntary movements and vocal tics associated with Tourette Syndrome (TS), a new study has shown.
The research by psychologists at The University of Nottingham, published in the latest edition of the journal Current Biology, could offer a potential new target for the development of more effective treatments to suppress these unwanted symptoms.
The study, led by PhD student Amelia Draper under the supervision of Professor Stephen Jackson, found that higher levels of a neurochemical called GABA in a part of the brain known as the supplementary motor area (SMA) helps to dampen down hyperactivity in the cortical areas that produce movement.
By reducing this hyperactivity, only the strongest signals would get through and produce a movement.
Amelia said: “This result is significant because new brain stimulation techniques can be used to increase or decrease GABA in targeted areas of the cortex. It may be possible that such techniques to adjust the levels of GABA in the SMA could help young people with TS gain greater control over their tics.”




Tratto da psypost.org. Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto (1539692710493)

JESSICA,40     Vivo un periodo difficile, dove l'ex del mio compagno fa di tutto per farti saltare le rotelle...e ci riesce, mi spia nei social, ...

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Abulia

Dal greco a-bule (non – volontà) indica uno stato soggettivo di mancanza o perdita della volontà. Si riferisce sia a un disturbo dell’attività intenzionale, pe...

News Letters

0
condivisioni