Pubblicità

Brain study may lead to improved epilepsy treatments

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 307 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)


Using a rodent model of epilepsy, researchers found one of the body’s own neurotransmitters released during seizures, glutamate, turns on a signaling pathway in the brain that increases production of a protein that could reduce medication entry into the brain. Researchers say this may explain why approximately 30 percent of patients with epilepsy do not respond to antiepileptic medications.

The study, conducted by researchers at the National Institute of Environmental Health Sciences (NIEHS), part of the National Institutes of Health, and the University of Minnesota College of Pharmacy and Medical School, in collaboration with Heidrun Potschka’s laboratory at Ludwig-Maximilians-University in Munich, Germany, is available online and will appear in the May 2008, issue of Molecular Pharmacology. “Our work identifies the mechanism by which seizures increase production of a drug transport protein in the blood brain barrier, known as P-glycoprotein, and suggests new therapeutic targets that could reduce resistance,” said David Miller, Ph.D., a principal investigator in the NIEHS Laboratory of Pharmacology and co-author on the paper.

Tratto da "eurekalert.org" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Catatonia

La prima descrizione della catatonia risale al 1874, quando lo psichiatra tedesco Karl Kahlbaum, nella sua monografia dal titolo Die Katatonie oder das Spannung...

Pet therapy

Con il termine pet therapy s'intende generalmente, una terapia dolce, basata sull'interazione uomo-animale. Si tratta di una terapia che integra, rafforza e co...

Disturbo schizotipico di perso…

Disturbo di personalità  caratterizzato da  isolamento sociale, comportamento insolito e bizzarro,  “stranezze del pensiero.” Il Disturbo schizo...

News Letters

0
condivisioni