Pubblicità

Bribing children is a common parental tactic _ but at what cost?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 327 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Whichever it is, many parents today readily admit to buying off their children, who get goodies for anything from behaving in a restaurant to sleeping all night in their own beds. Often, the rewards are for behaviors their own parents would have simply expected, just because they said so.

The new dynamic - sometimes seen as a backlash to that strictness - has some parenting experts wondering if today's parents have gone too soft. "It's definitely more our generation," Kirsten Whipple, a 35-year-old mom in Northbrook, Illinois, says with a quiet laugh. "I'm sure our parents would be appalled if they knew how much we bribe our children." She can see why they might be - but she and her husband try not to overuse rewards and have found they work best for smaller things. For instance, they might offer their boys, ages 5 and 8, a special dessert or a chance to rent a video game if they listen to their baby sitter. A good report card might earn a dinner out to celebrate. Whipple has noticed a downside though - what she calls a "sense of entitlement." "Often times, it leads to good behavior with a question attached: 'What are you going to give me?'" she says. That is part of what worries parenting experts.

Tratto da "Psycport.com"- prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

L'attenzione

L'attenzione è un processo cognitivo che permette di selezionare stimoli ambientali, ignorandone altri. È quel meccanismo in grado di selezionare le informazio...

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

Complesso di Elettra

Secondo la definizione di Carl Gustav Jung il complesso di Elettra si definisce come il desiderio della bambina di possedere il pene, e della competizione con l...

News Letters

0
condivisioni