Pubblicità

Bulli sul web: denunciati minorenni

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 178 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Una volta c'erano le bande di bulli metropolitani oggi la nuova frontiera dei piccoli delinquenti in erba è Internet. I finanzieri del comando provinciale della Guardia di Finanza di Milano hanno «sgominato» due bande di cracker rivali che si sfidavano on line danneggiando siti Internet e impedendo agli utenti di alcuni portali di accedere alla posta elettronica.I due capibanda hanno rispettivamente 13 e 16 anni e sono stati segnalati alla magistratura per accesso abusivo a un sistema informatico, violazione di corrispondenza e impedimento illecito di comunicazioni. Sono almeno una decina i «bulli informatici», tutti minori, coivolti nell'indagine.
L'indagine è partita la primavera scorsa quando il legale rappresentante di una multinazionale dell'industria informatica ha presentato un esposto alle Fiamme Gialle di Milano segnalando danni economici rilevanti, all'immagine ed ai diritti connessi al copyright per una serie di «invasioni» di pirati informatici.

I finanzieri hanno quindi iniziato a indagare credendo di dover puntare l'attenzione su adulti che con gli attacchi sul web «volevano alterare le regole di funzionamento della concorrenza e del mercato inerenti allo sfruttamento economico della proprietà intellettuale».
In realtà i detective con grande stupore si sono resi conto di non trovarsi in presenza dei classici fenomeni di pirateria informatica, ma di avere a che fare con due distinti gruppi di cracker composti esclusivamente da adolescenti e in competizioni tra loro.

tratto da La Gazzetta del Mezzogiorno - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Acalculia

L'acalculia è un difetto a effettuare il calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale l...

Innamoramento

Nell'uomo, è una pulsione che provoca una varietà di sentimenti e di comportamenti caratterizzati dal forte coinvolgimento emotivo verso un'altra persona, che, ...

News Letters

0
condivisioni