Pubblicità

Caldo o freddo? Come la temperatura influisce sulle scelte

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 3453 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Immaginate di essere in vacanza e fermarvi in un negozio: scaffali pieni di patatine e caramelle, frigoriferi pieni di birra, magliette in offerta... e una vetrina stracolma di biglietti delle più diverse lotterie. In genere non giocate, ma oggi siete sopraffatti dalla voglia di tentare la fortuna. Quale gioco scegliere? Uno dei tantissimi biglietti "gratta e vinci"? O un classico lotto?
La decisione potrebbe cambiare a seconda che siate in vacanza in Alaska o in Florida. Recenti ricerche suggeriscono infatti che un clima caldo indebolisce la nostra capacità di prendere decisioni complesse, anzi ci induce a evitare decisioni simili.

Nel caldo soffocante di un'estate tropicale, scegliere tra decine di biglietti gratta e vinci può apparire un compito insormontabile, che si preferisce evitare, magari optando per una schedina del lotto precompilata. Nel clima più freddo dell'Alaska, invece, la capacità di prendere decisioni complesse non dovrebbe essere influenzata; quando è freddo siamo in grado di valutare le opzioni e scegliere la migliore, non importa quanto sia complessa la decisione dal punto di vista cognitivo.

Tratto da: "lescienze.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Avere una relazione con una pe…

Carpazia, 30 anni     Buonasera, il più delle volte, giustamente direi, ci si concentra sulla persona che soffre di questa patologia, ma c'è b...

Esibizionismo (1609682059724)

Max, 39 anni     Buonasera, dopo la morte dei miei genitori circa tre anni fa, mi sono chiuso in un mondo immaginario (un lavoro, una casa, la ...

Area Professionale

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

Le parole della Psicologia

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

Demenza Semantica

Con la locuzione demenza semantica o SD (dall'inglese semantic dementia) si fa riferimento ad un particolare tipo di demenza frontotemporale il cui esordio è ca...

Paranoia

La paranoia è una psicosi caratterizzata dallo sviluppo di un delirio cronico (di grandezza, di persecuzione, di gelosia, ecc.), lucido, sistematizzato, dotat...

News Letters

0
condivisioni