Pubblicità

Capire i bluff, dal poker all'amore

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 417 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Non è sempre facile capire se chi abbiamo di fronte ci dice la verità, ad esempio il partner, i propri amici o familiari o i colleghi. Com’è possibile capire se il proprio compagno o la propria compagna il giorno prima sono davvero andati a un aperitivo con degli amici di vecchia data o alla festa di lavoro prima dell’inizio delle ferie oppure ancora se dietro alla nuova grande opportunità di lavoro che il capo ci sta presentando si nasconde qualcosa che poi così piacevole non è? Alcuni utili suggerimenti per poter interpretare in ogni situazione al meglio i gesti, gli sguardi e le parole di chi abbiamo di fronte emergono da un sondaggio..

 

 

..pubblicato all’interno del forum di PokerStrategy.com, la più grande Accademia di poker online al mondo, commentati da Claudio Lucchiari, docente di Psicologia Cognitiva presso l’Università Statale di Milano.
La componente psicologica è fondamentale nel poker e le stesse attitudini comportamentali rivivono in situazioni differenti, come l’amore, dove esistono analoghe regole di interazione. È interessante notare come la capacità di bluffare dell’avversario sul tavolo verde sia estremamente utile per capire meglio chi abbiamo di fronte, ad esempio ad un primo appuntamento. “Il poker rappresenta un contesto competitivo in presenza di informazioni parziali e di incertezza – commenta Lucchiari. Di conseguenza l’acquisizione di informazioni rappresenta comunque un vantaggio sostanziale, in quanto permette di ridurre una quota di incertezza. Ciò vale nel poker come in un qualsiasi altro contesto sociale competitivo o comunque in scarsità di informazioni, ad esempio se ci riferiamo alla seduzione”.

 

Tratto da: "piusalute.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 

 

 


 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Narcisismo

La parola "narcisismo" proviene dal mito greco di Narciso. Secondo il mito Narciso era un bel giovane che rifiutò l'amore della ninfa Eco. Come punizione, fu d...

Akinetopsia

L'akinetopsia o achinetopsia è un deficit selettivo della percezione visiva del movimento. I pazienti con questo deficit riferiscono di vedere gli oggetti in...

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

News Letters

0
condivisioni