Pubblicità

Chi sono i seduttori del web?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 397 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Ci sono quasi 25 milioni di single in Italia. I dati parlano da soli: negli ultimi cinque anni il numero di famiglie con un solo componente è andata via via aumentando: a Milano una casa su due è occupata da un single. 

Un successo crescente
In Europa, 35 milioni di persone, ossia un single su quattro, naviga sui siti d’incontri. Ma come spiegare questo successo? Innanzitutto, la nostra società ci offre sempre meno tempo e occasioni, rendendo difficile oggi incontrare l’anima gemella. Il web rappresenta un vantaggio innegabile : permette di connettersi 24 ore su 24 e di incontrare 10 o 100 persone in più rispetto al bar all’angolo o alla serata in discoteca. Ma il vantaggio principale è certamente la possibilità di conoscersi prima di incontrarsi. S’inverte così l’ordine naturale: si decide di incontrare fisicamente la persona quando già si avverte un buon feeling, invece che abbordare qualcuno per poi scoprire che si hanno dei punti comuni…e come sottolinea il sociologo Pascal Lardellier, «inciamparesullo schizzato di turnoa livello virtuale, è comunque meno deludente emotivamente parlando!».

Tratto da: "doctissimo.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

Idrofobia

L'idrofobia, chiamata anche in alcuni casi talassofobia, è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata per i liquidi, in particolare dell’acq...

Voyeurismo

Il Voyeurismo (dal francese  voyeur che indica chi guarda, “guardone”)  è un disordine della preferenza sessuale. I voyeur sono quasi sempre uomini c...

Il pregiudizio

Similare alla connotazione più negativa di uno stereotipo, in psicologia un pregiudizio (dal latino prae, "prima" e iudicium, "giudizio") è un'opinione preconce...

News Letters

0
condivisioni