Pubblicità

Chiusi gli Special Olympics ad Atene: un bilancio molto positivo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 253 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

ATENE 2011- Un evento in cui oltre 7mila atleti hanno raccolto l’invito di Timothy Shriver, presidente di Special Olympics International, e hanno «testimoniato dignità e continuato a rivoluzionare gli stereotipi». Una settimana di gare, dove bambini e adulti con disabilità intellettiva hanno dimostrato coraggio e tenacia per raggiungere record e conquistare medaglie. A vincere, però, è stato lo spirito di Special Olympics che intende lo sport come integrazione, inclusione, accettazione delle diversità e rispetto.

 

LA RIVOLUZIONE- La rivoluzione gli atleti Special Olympics l’hanno già fatta attorno a loro. Spesso sono persone che i medici davano per spacciate. Come il caso di Sara Abbott con un’aspettativa di vita attorno ai 20 anni, senza camminare, senza parlare. A 37 anni è arrivata a Atene per difendere le tre medaglie d’argento conquistate nei giochi Special Olympic USA. Anche per Lani De Mello, medaglia nella ginnastica ritmica, i medici avevano sottovalutato la forza della vita.

 

Tratto da:"corriere.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

Complesso di Elettra

Secondo la definizione di Carl Gustav Jung il complesso di Elettra si definisce come il desiderio della bambina di possedere il pene, e della competizione con l...

News Letters

0
condivisioni