Pubblicità

CNF1 Increases Brain Energy Level, Counteracts Neuroinflammatory Markers and Rescues Cognitive Deficits

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 341 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Overexpression of pro-inflammatory cytokines and cellular energy failure are associated with neuroinflammatory disorders, such as Alzheimer's disease. Transgenic mice homozygous for human ApoE4 gene, a well known AD and atherosclerosis animal model, show decreased levels of ATP, increased inflammatory cytokines level and accumulation of beta amyloid in the brain. All these findings are considered responsible for triggering cognitive decline. We have demonstrated that a single administration of the bacterial E. coli protein toxin CNF1 to aged apoE4 mice, beside inducing a strong amelioration of both spatial and emotional memory deficits, favored the cell energy restore through an increment of ATP content. This was accompanied by a modulation of cerebral Rho and Rac1 activity. Furthermore, CNF1 decreased the levels of beta amyloid accumulation and interleukin-1β expression in the hippocampus. Altogether, these data suggest that the pharmacological modulation of Rho GTPases by CNF1 can improve memory performances in an animal model of Alzheimer's disease via a control of neuroinflammation and a rescue of systemic energy homeostasis.

Tratto da: "plasone.org" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Difficoltà nei rapporti sessua…

Emilio, 20     Salve, sono Emilio, ho 20 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Resistenza

“La resistenza è l’indice infallibile dell’esistenza del conflitto. Deve esserci una forza che tenta di esprimere qualcosa ed un’altra forza che si rifiuta di c...

Nevrosi

Le nevrosi rappresentano un gruppo di disturbi che coinvolgono la sfera comportamentale, affettivo-emotivo e psicosomatica dell’individuo in assenza di un...

Acrofobia

L'acrofobia è definita come una paura dell'altezza. A differenza di una fobia specifica come l'aerofobia, ossia la paura di volare, l'acrofobia può generare uno...

News Letters

0
condivisioni