Pubblicità

Cognitive Scores Vary As Much Within Test Takers As Between Age Groups Making Testing Less Valid

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 242 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

How precise are tests used to diagnose learning disability, progressive brain disease or impairment from head injury" Timothy Salthouse, PhD, a noted cognitive psychologist at the University of Virginia, has demonstrated that giving a test only once isn't enough to get a clear picture of someone's mental functioning.

It appears that repeating tests over a short period may give a more accurate range of scores, improving diagnostic workups. The study is published in the July issue of Neuropsychology, which is published by the American Psychological Association (APA). Salthouse gave 16 common cognitive and neuropsychological tests to evenly divided participants (90 in the first, 1600 in the second) into groups of ages 18-39, 50-59 and 60-97 years old. In both studies, the variation between someone's scores on the same test given three times over two weeks was as big as the variation between the scores of people in different age groups. It's as if on the same test, someone acted like a 20-year-old on a Monday, a 45-year-old the following Friday, and a 32-year-old the following Wednesday. This major inconsistency raises questions about the worth of single, one-time test scores.

Tratto da "Sciencedaily.com" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Workaholism

Il workaholism, o dipendenza dal lavoro, può essere definito come “una spinta interna irresistibile a lavorare in maniera eccessivamente intensa”. Esso è consid...

Ecoprassia

È l’imitazione dei movimenti di altri, per esempio, di azioni (ecocinesi) e gesti (ecomimia). L'ecoprassia consiste nell' imitazione spontanea dei movimenti ...

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

News Letters

0
condivisioni