Pubblicità

Come il cervello comanda "lo stop"

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 479 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

"Smetti di fare quello che stai facendo" è un comando che il cervello ha imparato a dare molto velocemente, nelle varie declinazioni come " togli il piede dall'acceleratore appena percepisci l'incauto pedone " o " smetti di parlar male del tuo capo appena ne avverti improvvisamente la presenza alle spalle ". Questo rapido controllo del comportamento, questa possibilità di "frenare" sarebbe garantita da una specie di autostrada di materia bianca, da alcuni fasci di neuroni "cablati per l'alta velocità" che collegano tre regioni del cervello distanti fra loro.

Lo ha scoperto e pubblicato, nel numero di aprile del Journal of Neuroscience , un team di ricercatori della UCSD, della Oxford e della Arizona University guidato dal neuroscienziato cognitivo Adam Aron . Una delle regioni connesse è la corteccia frontale inferiore destra, vicina alla tempia, dalla quale probabilmente proviene il segnale di controllo per l'attivazione del freno. Il nucleo subtalamico invece, zona profonda del mesencefalo che funge da interfaccia con il sistema motorio, può essere considerato il "pulsante di stop", o il freno stesso. Difficile stabilire dove e come la decisione di eseguire il controllo si realizzi. Non lo sappiamo, ma nello studio in oggetto il terzo nodo connesso è l'area motoria presupplementare che si trova all'apice della testa vicino alla fronte.

Tratto da "Psicocaffè.blogosfere.it"- prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 9 - il Codice Deontol…

Articolo 9 Nella sua attività di ricerca lo psicologo è tenuto ad informare adeguatamente i soggetti in essa coinvolti al fine di ottenerne il previo consenso ...

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Le parole della Psicologia

Aggressività

In psicologia indica uno stato di tensione emotiva generalmente espresso in comportamenti lesivi e di attacco. Nel corso degli anni l’aggressività...

Negativismo

Con il termine Negativismo si può indicare, in linea generale, un comportamento contrario o opposto, di tipo sia psichico che motorio. ...

Patografia

Ricostruzione delle patologie psichiche di personaggi celebri fondate sulle informazioni biografiche e sull’esame delle loro opere. La patografia è l' “autob...

News Letters

0
condivisioni