Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Come il cervello comanda "lo stop"

on . Postato in News di psicologia | Letto 399 volte

"Smetti di fare quello che stai facendo" è un comando che il cervello ha imparato a dare molto velocemente, nelle varie declinazioni come " togli il piede dall'acceleratore appena percepisci l'incauto pedone " o " smetti di parlar male del tuo capo appena ne avverti improvvisamente la presenza alle spalle ". Questo rapido controllo del comportamento, questa possibilità di "frenare" sarebbe garantita da una specie di autostrada di materia bianca, da alcuni fasci di neuroni "cablati per l'alta velocità" che collegano tre regioni del cervello distanti fra loro.

Lo ha scoperto e pubblicato, nel numero di aprile del Journal of Neuroscience , un team di ricercatori della UCSD, della Oxford e della Arizona University guidato dal neuroscienziato cognitivo Adam Aron . Una delle regioni connesse è la corteccia frontale inferiore destra, vicina alla tempia, dalla quale probabilmente proviene il segnale di controllo per l'attivazione del freno. Il nucleo subtalamico invece, zona profonda del mesencefalo che funge da interfaccia con il sistema motorio, può essere considerato il "pulsante di stop", o il freno stesso. Difficile stabilire dove e come la decisione di eseguire il controllo si realizzi. Non lo sappiamo, ma nello studio in oggetto il terzo nodo connesso è l'area motoria presupplementare che si trova all'apice della testa vicino alla fronte.

Tratto da "Psicocaffè.blogosfere.it"- prosegui nella lettura dell'articolo

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento...

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

Gimnofobia

Il termine, dal greco “gymnos” (nudo) e “phobos” (paura), definisce la paura persistente, anormale ed ingiustificata per la nudità Coloro che soffrono di quest...

News Letters