Pubblicità

Come il cervello partorisce la bizzaria dei sogni

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 323 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

I sogni consolidano il ricordo di ciò che è avvenuto durante la veglia e danno al cervello una seconda possibilità di distillare informazioni. I sogni dunque servono a rivedere le esperienze recenti, fissano i ricordi nella memoria e contribuiscono allo sviluppo del cervello. Secondo Robert Stickgold, neuroscienziato all’Harvard Medical School di Boston, «il sogno non si limita a rafforzare la memorizzazione, serve anche a ricavare significati». Matthew Walzer, neuroscienziato alla Harvard Medical School, sostiene poi che i diversi stadi del sogno servano a consolidare tre differenti tipi di memorie: le memorie spaziali, quelle dichiarative e i ricordi.

Le prime due si consolidano durante il sonno a onde lente, mentre i ricordi con una forte componente emotiva si elaborano e fissano durante il sonno Rem, quello in cui si sogna di più. Durante questa fase, il cervello emotivo e quello che elabora le immagini sono attivi, mentre la corteccia prefrontale, parte razionale del cervello è muta. «Questo spiega la bizzarria del mondo dei sogni -dice Stickgold- e anche la creatività del sogno, cioè la capacità di assemblare ricordi in modo diverso dal solito».

Tratto da "Lastampa.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

Atassia

L’atassia è un disturbo della coordinazione dei movimenti che deriva da un deficit del controllo sensitivo. ...

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Parafrenia

Sindrome psicotica, caratterizzata da vivaci allucinazioni (per lo più uditive, ma anche visive, tattili, olfattive, ecc.) e da idee deliranti, associate a di...

News Letters

0
condivisioni