Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Come preservare la salute mentale in età avanzata

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 845 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Secondo un recente studio, stimolare il cervello assumendo ruoli di leadership sul posto di lavoro o continuando ad istruirsi aiuta gli individui a rimanere mentalmente sani successivamente nella vita.

Salute mentale in età avanzata

 

L’inchiesta su vasta scala, condotta dall'Università di Exeter e pubblicata nella rivista PLOS Medicine, ha utilizzato i dati provenienti da più di 2.000 soggetti mentalmente idonei all’età di 65 anni per validare la teoria secondo cui le esperienze nella vita precoce o intermedia che rappresentano una sfida per la mente, rendono le persone più resilienti ai cambiamenti dell’età e della malattia: presentano una “riserva cognitiva” maggiore.

Dai risultati della ricerca, è emerso che gli individui con livelli più alti di questa “riserva” hanno maggiore probabilità di essere mentalmente in forma più a lungo, dal momento che il cervello sembra essere più resistente a patologie come la demenza.

Linda Clare, professoressa di Psicologia Clinica dell'Invecchiamento e della Demenza dell'Università di Exeter, ha dichiarato: "La perdita di capacità mentali non è inevitabile in età avanzata. Sappiamo che tutti possono fare qualcosa per aumentare la probabilità di mantenersi mentalmente sani, conducendo una vita sana ed impegnandosi in attività stimolanti.  È importante comprendere perché e come questo accada, in modo da poter dare alle persone misure significative ed efficaci per assumere il controllo di una vita piena e attiva anche in età avanzata”.

"Le persone che si impegnano in attività stimolanti che mettono alla prova il cervello, impegnandolo ad utilizzare strategie diverse che coinvolgono una varietà di reti, presentano una "riserva cognitiva" maggiore: questo crea un cuscinetto per il cervello che lo rende più resistente: ciò significa che i segni di declino possono diventare evidenti solo ad una soglia più alta di malattia o di decadimento rispetto a quando questo cuscinetto è assente ".

Pubblicità

Il team di ricerca ha analizzato i dati provenienti da 2,315 partecipanti mentalmente in forma di età superiore ai 65 anni che hanno partecipato ad una serie di interviste volte ad indagare il funzionamento cognitivo nell’invecchiamento.

E’ stato indagato se uno stile di vita sano può essere associato a delle migliori prestazioni attraverso un test della capacità mentale. E’ stato scoperto che una dieta sana, l’attività fisica, attività sociali e mentalmente stimolanti, oltre che un moderato consumo di alcol, sembrano aumentare le prestazioni cognitive.

Le persone con uno stile di vita sano hanno ottenuto migliori punteggi ai test delle capacità mentale e, questo, è stato associato al livello di “riserva cognitiva”.

Questi risultati evidenziano l’importanza di attuare politiche e misure in grado di incoraggiare gli anziani ad apportare cambiamenti nella dieta, ad esercitarsi di più e ad impegnarsi in attività orientate alla società e mentalmente stimolanti. Questi fattori, non sono solo importanti per un cervello sano in età avanzata, ma anche nelle fasi precedenti della vita, poiché aiutano a ridurre il rischio di patologie cardiache.

Testare l'efficacia della stimolazione cerebrale è un aspetto parte del progetto PROTECT (Piattaforma per la ricerca in linea per indagare la genesi e la conoscenza nell'invecchiamento), guidato dalla Professoressa Clare. Per lo studio, sono state già reclutate 20.000 persone di età superiore ai 50 anni. Essi partecipano alla ricerca per stabilire quali misure relative allo stile di vita possono determinare una differenza significativa, per permettere alle persone di rimanere fisicamente e mentalmente attivi in età avanzata.

 

Tratto da. sciencedaily

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Rubina Auricchio)

 

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

Tags: invecchiamento

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Consiglio (1530794336243)

luciano85, 32     Il motivo principale che mi spinge ad avere un parere è che vorrei capire se determinate sensazioni, pensieri e ansie siano nor...

Marito che pensa solo alla sua…

Namaste, 30     Salve, sono una ragazza di 30 anni sposata da 3 anni con un cittadino marocchino di 23. ...

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

Anoressia Nervosa

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare, caratterizzato da una consistente perdita di peso, disturbi dell'immagine corporea, timore di ingrassare e amenorr...

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

News Letters

0
condivisioni