Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Come preservare la salute mentale in età avanzata

on . Postato in News di psicologia

Secondo un recente studio, stimolare il cervello assumendo ruoli di leadership sul posto di lavoro o continuando ad istruirsi aiuta gli individui a rimanere mentalmente sani successivamente nella vita.

Salute mentale in età avanzata

 

L’inchiesta su vasta scala, condotta dall'Università di Exeter e pubblicata nella rivista PLOS Medicine, ha utilizzato i dati provenienti da più di 2.000 soggetti mentalmente idonei all’età di 65 anni per validare la teoria secondo cui le esperienze nella vita precoce o intermedia che rappresentano una sfida per la mente, rendono le persone più resilienti ai cambiamenti dell’età e della malattia: presentano una “riserva cognitiva” maggiore.

Dai risultati della ricerca, è emerso che gli individui con livelli più alti di questa “riserva” hanno maggiore probabilità di essere mentalmente in forma più a lungo, dal momento che il cervello sembra essere più resistente a patologie come la demenza.

Linda Clare, professoressa di Psicologia Clinica dell'Invecchiamento e della Demenza dell'Università di Exeter, ha dichiarato: "La perdita di capacità mentali non è inevitabile in età avanzata. Sappiamo che tutti possono fare qualcosa per aumentare la probabilità di mantenersi mentalmente sani, conducendo una vita sana ed impegnandosi in attività stimolanti.  È importante comprendere perché e come questo accada, in modo da poter dare alle persone misure significative ed efficaci per assumere il controllo di una vita piena e attiva anche in età avanzata”.

"Le persone che si impegnano in attività stimolanti che mettono alla prova il cervello, impegnandolo ad utilizzare strategie diverse che coinvolgono una varietà di reti, presentano una "riserva cognitiva" maggiore: questo crea un cuscinetto per il cervello che lo rende più resistente: ciò significa che i segni di declino possono diventare evidenti solo ad una soglia più alta di malattia o di decadimento rispetto a quando questo cuscinetto è assente ".

Pubblicità

Il team di ricerca ha analizzato i dati provenienti da 2,315 partecipanti mentalmente in forma di età superiore ai 65 anni che hanno partecipato ad una serie di interviste volte ad indagare il funzionamento cognitivo nell’invecchiamento.

E’ stato indagato se uno stile di vita sano può essere associato a delle migliori prestazioni attraverso un test della capacità mentale. E’ stato scoperto che una dieta sana, l’attività fisica, attività sociali e mentalmente stimolanti, oltre che un moderato consumo di alcol, sembrano aumentare le prestazioni cognitive.

Le persone con uno stile di vita sano hanno ottenuto migliori punteggi ai test delle capacità mentale e, questo, è stato associato al livello di “riserva cognitiva”.

Questi risultati evidenziano l’importanza di attuare politiche e misure in grado di incoraggiare gli anziani ad apportare cambiamenti nella dieta, ad esercitarsi di più e ad impegnarsi in attività orientate alla società e mentalmente stimolanti. Questi fattori, non sono solo importanti per un cervello sano in età avanzata, ma anche nelle fasi precedenti della vita, poiché aiutano a ridurre il rischio di patologie cardiache.

Testare l'efficacia della stimolazione cerebrale è un aspetto parte del progetto PROTECT (Piattaforma per la ricerca in linea per indagare la genesi e la conoscenza nell'invecchiamento), guidato dalla Professoressa Clare. Per lo studio, sono state già reclutate 20.000 persone di età superiore ai 50 anni. Essi partecipano alla ricerca per stabilire quali misure relative allo stile di vita possono determinare una differenza significativa, per permettere alle persone di rimanere fisicamente e mentalmente attivi in età avanzata.

 

Tratto da. sciencedaily

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Rubina Auricchio)

 

 

 


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psicologi italiani

 

logo psychostore


 

Tags: invecchiamento

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto (148935473591)

azzurra, 17               Salve, sono una ragazza di 17 anni che sta vivendo una situazione familiare pessima, dici...

Troppo dolore (14888251032)

Mia, 45           Tutta la mia vita è una continua lotta per me, e adesso sono davvero, davvero, stanca. Partendo dal la...

Come capire cosa si ha e da ch…

Jep gambardella, 28     Salve, Ringrazio anticipatamente tutti i professionisti che mi risponderanno. Cercherò di essere breve ma pi&ugra...

Area Professionale

Il perdono nella pratica clini…

Secondo recenti ricerche il perdono e la capacità di perdonare possono essere correlati alla propria struttura di personalità, al processo di matu...

L' odio come paura dell’altro …

Gli atti di odio sono tentativi di distrarre sè stessi da sentimenti come la solitudine, l'impotenza, l'ingiustizia, l'inadeguateza e la vergogna. L'odio...

Inaugurazione Servizio Psicolo…

La Fondazione dell’Ordine degli Psicologi dell’Abruzzo – ONLUS, in seguito al sisma che ha colpito il Centro Italia nell’ Agosto 2016, h...

Le parole della Psicologia

Negativismo

Con il termine Negativismo si può indicare, in linea generale, un comportamento contrario o opposto, di tipo sia psichico che motorio. ...

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più ...

La Comunicazione

La comunicazione (dal latino cum = con, e munire = legare, costruire e dal latino communico = mettere in comune, far partecipe) nella sua prima definizione &egr...

News Letters