Pubblicità

Comunicazione non verbale durante una esibizione musicale

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 344 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Un team di ricerca della McMaster University ha sviluppato una nuova tecnica per esaminare come i musicisti intuitivamente si coordinassero l'un l'altro, durante una performance musicale.

Musicisti

La ricerca ha scoperto che i musicisti riuscivano a coordinarsi tra loro, predicendo il movimento dell'altro componente del gruppo musicale, in maniera maggiore se era presente un contenuto emotivo nella musica e se questo veniva rappresentanto dai musicisti.

La ricerca, pubblicata sul giornale "Scientific Reports", fornisce una spiegazione sulla sincronia dei movimenti dei musicisti che suonano esattamente a tempo come una unità singola. "Fare una performance musicale di successo in gruppo richiede uno sforzo molto complesso. Quali sono le dinamiche di coordinazione dei musicisti? Non è possibile aspettare di vedere cosa farà il tuo chitarrista prima di battere la bacchetta sul piatto o di premere il tasto sul pianoforte o ancora di soffiare nella tromba" ha spiegato Laurel Trainor l'autrice senior dello studio e direttrice del LIVElab alla McMaster University, dove è stato condotto lo studio.

Per questo studio i ricercatori si servirono del Gryphon Trio, un complesso musicale conosciuto. Ogni musicista era munito di un tracciante che catturava i loro movimenti mentre suonavano brani felici o tristi o esprimendo le emozioni associate alla canzone oppure senza mostrare espressione musicale. Utilizzando tecniche matematiche, i ricercatori misurarono come i movimenti di ogni musicista predicessero quelli degli altri. Se i musicisti rappresentavano gioia o tristezza, predicevano meglio i movimenti degli altri musicisti quando suonavano con espressione musicale rispetto a quando non lo facevano.

Pubblicità

"Il nostro lavoro ha mostrato che è possibile misurare la comunicazione emotiva della musica, analizzando i movimenti dei musicisti nel dettaglio quando realizzano una espressione emotiva musicale comune, questo richiede molta comunicazione non verbale ma emotiva e di gruppo" ha spiegato Andrew Chang, il capo autore dello studio.

I ricercatori hanno suggerito che questa nuova tecnica possa essere applicata ad altre situazioni, come nella comunicazione non verbale tra pazienti e familiari o badanti/infermieri ma stanno testando questa tecnica anche in uno studio sull'attrazione romantica. "I risutati dello studio precedente hanno indicato che la comunicazione misurata attraverso i movimenti del corpo nella musica potesse predire anche la sintonia emotiva tra due persone" ha concluso Chang.

 

 

Tratto da Sci-news

 

 

(Traduzione ed adattamento a cura del Dottor Claudio Manna)

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: musica movimenti emozione comunicazione non verbale news di psicologia sintonia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

E' esplosa la psicologia onlin…

In piena crisi mondiale da Coronavirus è improvvisamente esplosa la psicologia online. Su consiglio del CNOP e obbligati dalle circostanze, molti psicologi e ps...

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Le parole della Psicologia

Sindrome di Cotard

E’ una sindrome delirante che porta la persona a credere di essere morta, di non esistere più oppure di aver perso tutti gli organi interni. Jules Cotard, un n...

Nausea

E' una sensazione di malessere e fastidio allo stomaco che può precedere il vomito.  Di solito la nausea si presenta nel momento in cui mangiamo qualcos...

Acrofobia

L'acrofobia è definita come una paura dell'altezza. A differenza di una fobia specifica come l'aerofobia, ossia la paura di volare, l'acrofobia può generare uno...

News Letters

0
condivisioni