Pubblicità

Con il “mood food”, torna il buonumore

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 476 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Lo stress, si sa, è sempre in agguato dietro l’angolo, pronto a saltarci addosso di soppiatto. E poi, magari, ce ne accorgiamo quando è troppo tardi – quando, come dinamite, saltiamo su per un nonnulla. Ma ornai il danno è fatto, e il dannato stress l’ha avuta vinta. Ma una speranza ancora c’è.
Non fatevi vedere dallo stress e proseguite nella lettura…Ed ecco, di seguito, i consigli degli esperti di Melarossa, il sito realizzato con la supervisione scientifica della Sisa (Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione).

 

 

Per dare scacco allo stress, ci sono molti modi tra cui, quello detto “mood food”, ossia lo scoprire che le virtù terapeutiche di alcuni principi nutritivi dei cibi aiutano a tenere a bada lo stress e scatenano l’ormone dell’umore – quello buono, ovviamente!
E ora, alcune indicazioni: cominciate con l’assicurarvi che la vostra alimentazione sia ricca di vitamina B12, considerata la vitamina dell'energia, e di acido folico. Dove si trovano? Nel pollo, nel salmone, nei broccoli, nei fagioli e nel manzo.
Anche il fegato, molto ricco di vitamina B12, aiuta a prevenire i disturbi dell’umore e del sistema nervoso centrale.

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Sindrome di De Clerambault

La Sindrome di De Clerambault in psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona pro...

Acalculia

L'acalculia è un deficit di calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale la definì c...

Egocentrismo

L’egocentrismo è l'atteggiamento e comportamento del soggetto che pone se stesso e la propria problematica al centro di ogni esperienza, trascurando la presenza...

News Letters

0
condivisioni