Pubblicità

Con lui non sei più felice? Meglio chiudere

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 440 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Paura della solitudine, del giudizio degli altri, di perdere gli amici in comune, di non farcela senza una spalla. Come superare questi timori e dire basta a una relazione che non ci rende (più) felici.
Quante volte vi siete dette: "ora lo lascio, non posso più andare avanti così", e poi avete lasciato perdere o rimandato?
Perché, anche se dentro di voi siete certe, ormai, che l'amore si sia spento per sempre, temete di restare sole, avete troppa paura di affrontare la nuova vita da single, i giudizi di amici e famiglia. E demordete, sopportando e fingendo. Eppure "la fine di una relazione di coppia rappresenta un momento di crescita e rafforzamento personale", come ci spiega la dottoressa Marina Pisetzky, psicologa romana specializzata in dinamiche a due.
E se anche la scienza ci ha recentemente confermato che stare insieme ad un partner che non amiamo più nuoce alla nostra salute fisica, oltre che alla nostra psiche, sappiate che esistono dei campanelli d'allarme inequivocabili che ci avvisano quando una storia è da chiudere.
Per il bene di entrambi e per iniziare una nuova vita.

 

Tratto da d.repubblica.itProsegui nella lettura dell'articolo

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Le parole della Psicologia

Idrofobia

L'idrofobia, chiamata anche in alcuni casi talassofobia, è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata per i liquidi, in particolare dell’acq...

Alloplastica

tendenza mentale a trasformare l'ambiente ed il prossimo. È un effetto della condotta che consiste in modificazioni esterne al soggetto, in opposizione a mod...

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

News Letters

0
condivisioni