Pubblicità

Confronto fra terapia farmacologica e counseling nell'astinenza da fumo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 345 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Un recente studio, svolto dal Dr. Sharon Hall e dai suoi collaboratori e pubblicato nel numero di Ottobre 2002 degli "Archives of General Psychiatry", mette a confronto la terapia farmacologica e il counseling per verificarne la capacità far smettere di fumare.

Lo studio cerca di verificare quali possono essere gli effetti delle due diverse terapie e di una combinazione fra loro nella gestione della dipendenza da nicotina a breve e a lungo termine.

I risultati sembrano essere alquanto deludenti poichè il ricercatore afferma che la combinazione fra le due terapie non sembra dare risultati efficaci ma neanche le due terapie, prese singolarmente, mostrano di avere la capacità di essere in grado di mantenere un lungo periodo di non utilizzo delle sigarette e del tabacco.

In particolare il counseling sembra consentire un periodo di maggiore assenza di utilizzo delle sigarette di circa 7/10 giorni in più rispetto agli antidepressivi ma entrambe le terapie non mostrano, nei controlli a distanza, di aver prodotto risultati duraturi.

Nella ricerca sono stati utilizzati 220 fumatori sui quali si è cercato di verificare gli effetti della somministrazione di nortriptilina (un farmaco antidepressivo) e di Bupropion (un farmaco approvato dalla FDA per il trattamento della dipendenza da nicotina). Oltre a ciò è stata verificata l'efficacia dei farmaci in combinazione con sedute di counseling.

Il programma farmacoterapico includeva, inoltre, incontri volti ad illustrare gli effetti dannosi del fumo, inviti a smettere e materiale educativo da consultare in seguito.

Il programa di counseling, invece, consisteva in 5 incontri di gruppo dove discutere degli effetti del fumo sulla salute, su come smettere, sul perchè e così via.

Al controllo effettuato dopo un anno solo un terzo dei partecipanti allo studio aveva mantenuto fede alla sua rinuncia alle sigarette e non aveva ricominciato a fumare.

In conclusione lo studio afferma che nessuno dei due trattamenti (farmacologico e di counseling) è in grado di mantenere nel tempo gli effetti che invece riesce a produrre nel breve periodo. Sia la terapia farmacologica specifica che il counseling aiutano a smettere ma non aiutano a non riprendere.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

La vecchiaia

Il passaggio dalla mid-life alla vecchiaia è al giorno d’oggi più sfumato e graduale che nel passato, a causa dell’aumento della durata media della vita, del pr...

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

News Letters

0
condivisioni