Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

CONSEGUENZE GIURIDICHE: La violenza di Bollate e le nuove frontiere del cyberbulling

on . Postato in News di psicologia | Letto 232 volte

Nei primi giorni di febbraio 2014 si verificato a Bollate, l'ennesimo fenomeno di violenza commesso da una minore (quindici anni circa) nei confronti di una sua coetanea,  che ha richiamato l'attenzione dell'opinione pubblica sul dilagante problema delle nuove generazioni: il bullismo.
Il
fatto: si verifica una discussione tra due ragazze, Giovanna e Sarah, a ridosso di un cancello, in uno spazio pressochè anonimo, ma non sono sole; le circonda  uno stuolo di coetanei -più o meno-, all'incirca una ventina ed uno/a di loro sente l'esigenza di riprendere la scena con il cellulare. Il video di una folla disposta in cerchio attorno a queste due ragazze -per i fatti che diremo tra breve- diventato subito virale. La discussione tra le due ragazze si rivela immediatamente dai toni accesi, ma si intuisce, anche a causa della ripresa, che qualcosa deve succedere; e poi in sottofondo uno degli spettatori sembra incitare, sembra quasi che si aspetti di più. E qualcosa d'altro non tarda ad arrivare: Giovanna, da subito rivelatasi più aggressiva sia nel linguaggio che nella gestualità inizia a brandire colpi nei confronti di quella che ritiene essere la sua avversaria, o piuttosto la sua vittima; partono i calci. Sarah cerca di allontanarsi e Giovanna -incitata da alcuni del branco che le urlano: “vai così cattiva” la insegue e l'afferra per i capelli, alzandola e ributtandola a terra, fino ad assestarle un ultimo decisivo calcio alla base del collo. Il gruppo per tutta la durata del video, all'incirca quattro minuti, non interviene minimamente, se non per instillare poche significative parole, che accendono e alimentano la miccia. Solo alla fine ci sarà una componente del gruppo che prenderà alle spalle Giovanna, nel tentativo di fermarla e trascinarla via e un'altra porgerà una mano a Sarah unicamente per rialzarsi.
L'apparente
esclusione sociale di Giovanna - Questo episodio, immortalato da un video diffuso  sia su Ask.fm -social network riservato agli adolescenti- sia su Facebook ha scatenato  una nuova forma di bullismo, questa volta indiretto, attraverso lo strumento telematico.

 

Tratto da www.osservatoriobullismo.blogspot.it - Prosegui nella lettura dell'articolo

air max pas cher , nike blazer , air max tn pas cher , longchamp pas cher , sac longchamp soldes

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Lallazione (le fasi)

La lallazione (o bubbling) è una fase dello sviluppo del linguaggio infantile che inizia dal quinto-sesto mese di vita circa. Essa consiste nell’em...

Nevrastenia

Termine introdotto dal medico statunitense Beard, nel 1884, per designare un quadro clinico, caratterizzato da stanchezza fisica e mentale, irritabilità, insonn...

Eisoptrofobia

L'eisoptrofobia o spettrofobia (da non confondere con la paura degli spettri, phasmofobia) è la paura persistente, irrazionale e ingiustificata degli specchi, o...

News Letters