Pubblicità

CONSEGUENZE GIURIDICHE: La violenza di Bollate e le nuove frontiere del cyberbulling

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 320 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Nei primi giorni di febbraio 2014 si verificato a Bollate, l'ennesimo fenomeno di violenza commesso da una minore (quindici anni circa) nei confronti di una sua coetanea,  che ha richiamato l'attenzione dell'opinione pubblica sul dilagante problema delle nuove generazioni: il bullismo.
Il
fatto: si verifica una discussione tra due ragazze, Giovanna e Sarah, a ridosso di un cancello, in uno spazio pressochè anonimo, ma non sono sole; le circonda  uno stuolo di coetanei -più o meno-, all'incirca una ventina ed uno/a di loro sente l'esigenza di riprendere la scena con il cellulare. Il video di una folla disposta in cerchio attorno a queste due ragazze -per i fatti che diremo tra breve- diventato subito virale. La discussione tra le due ragazze si rivela immediatamente dai toni accesi, ma si intuisce, anche a causa della ripresa, che qualcosa deve succedere; e poi in sottofondo uno degli spettatori sembra incitare, sembra quasi che si aspetti di più. E qualcosa d'altro non tarda ad arrivare: Giovanna, da subito rivelatasi più aggressiva sia nel linguaggio che nella gestualità inizia a brandire colpi nei confronti di quella che ritiene essere la sua avversaria, o piuttosto la sua vittima; partono i calci. Sarah cerca di allontanarsi e Giovanna -incitata da alcuni del branco che le urlano: “vai così cattiva” la insegue e l'afferra per i capelli, alzandola e ributtandola a terra, fino ad assestarle un ultimo decisivo calcio alla base del collo. Il gruppo per tutta la durata del video, all'incirca quattro minuti, non interviene minimamente, se non per instillare poche significative parole, che accendono e alimentano la miccia. Solo alla fine ci sarà una componente del gruppo che prenderà alle spalle Giovanna, nel tentativo di fermarla e trascinarla via e un'altra porgerà una mano a Sarah unicamente per rialzarsi.
L'apparente
esclusione sociale di Giovanna - Questo episodio, immortalato da un video diffuso  sia su Ask.fm -social network riservato agli adolescenti- sia su Facebook ha scatenato  una nuova forma di bullismo, questa volta indiretto, attraverso lo strumento telematico.

 

Tratto da www.osservatoriobullismo.blogspot.it - Prosegui nella lettura dell'articolo

air max pas cher , nike blazer , air max tn pas cher , longchamp pas cher , sac longchamp soldes
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Elementi di Diritto per lo psi…

In questo articolo forniremo dettagliatamente alcuni elementi basilari di diritto per lo psicologo clinico che si trovi chiamato ad operare direttamente nel con...

Le parole della Psicologia

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

Fissazione

Nel linguaggio comune, quando parliamo di fissazioni, ci riferiamo a comportamenti che la persona ha sempre messo in atto, che sono diventati abituali e che la ...

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La ...

News Letters

0
condivisioni