Pubblicità

Criminalità, depressione e suicidio in adolescenza

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 314 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Alcuni ricercatori della California facenti parte di un progetto di studio per le problematiche adolescenziali ("Our Kids Project" - un programma di ricerca ed intervento psicologico tramite il quale è stato supervisionato un campione di oltre 1200 studenti delle scuole medie della cittadina di Oakland) , ha esaminato in particolare la relazione tra criminalità, depressione e tendenze suicidarie presenti in questa fascia di età. La ricerca, condotta da due psicologi statunitensi, il dr.Charles Go e la dr.ssa Paula Cupertino, ha anche approfondito altri aspetti problematici della fase adolescenziale, quali l'autostima, il coinvolgimento emotivo con i genitori e la qualità dei rapporti famigliari, la relazione con la comunità sociale di appartenenza ed il supporto dei coetanei. I risultati della ricerca hanno mostrato che circa il 21% degli studenti coinvolti nello studio avevano pensato almeno una volta al suicidio, ed hanno rilevato una correlazione significativa tra questo aspetto e la tendenza a condotte delinquenziali associate all'uso di armi; nella fascia a rischio si rilevava inoltre un più alto consumo di sostanze stupefacenti, come marijuana ed ecstasy, ed una flessione in negativo della qualità dei rapporti famigliari e delle relazioni sociali in generale.
Tra le conclusioni riportate dagli autori della ricerca, presentata al recente Meeting dell'American Psychological Association di San Francisco, emerge che anche il sentimento di appartenenza alla comunità sociale risulta essere un valido predittore del grado di coinvolgimento affettivo intrafamigliare tra genitori e figli e conseguentemente della presenza di comportamenti delinquenziali; questi ultimi, infine, sarebbero a loro volta i più attendibili predittori delle problematiche che ruotano intorno alla ideazione suicidarla.

(tratto da: "Researchers Explore Link between Delinquency, Depression and Suicide Contemplation in Children" - FaxWatch Inc. - August 29, 2001)

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Superare una violenza subita (…

Cima, 23     Quasi due anni fa sono stata violentata da un ragazzo che conosco. ...

Efficacia farmaci per depressi…

Giovanni, 32     Per i miei sintomi di forte depressione, ansia, panico ed ipocondria con malattie somatizzate, dal 23 agosto sto curandomi con Z...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

dipendenza da shopping

La sindrome da acquisto compulsivo è un disturbo del controllo degli impulsi che indica il bisogno incoercebile di fare compere, anche senza necessità, ed è anc...

ALESSITIMIA (O ALEXITEMIA)

Il termine alessitimia deriva dal greco e significa mancanza di parole per le emozioni  (a = mancanza, léxis = parola, thymόs = emozione ).  Esso vi...

News Letters

0
condivisioni