Pubblicità

Crisi economica e disagio psicologico

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 411 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Negli ultimi tempi si sente parlare sempre più spesso di suicidi a causa della crisi finanziaria e della perdita del posto di lavoro. Le statistiche dimostrano che il rischio di suicidio legato alla perdita del lavoro riguarda principalmente quegli individui e quelle famiglie che hanno più risorse.

Per coloro i quali essere occupati ed avere una stabilità economica è sempre stata la regola, perdere il posto di lavoro e trovarsi costretti ad affrontare una crisi finanziaria suscita sentimenti di vergogna, di emarginazione e quindi un maggior rischio di suicidio. Coloro, invece, che sono circondati da persone disoccupate e che non hanno mai potuto contare su una stabilità economica, sono sostenuti dal senso di solidarietà e dalla condivisione di una stessa realtà.

Tuttavia non bisogna lasciar passare il messaggio che la perdita del posto di lavoro porta al suicidio perché, anche se è vero che la nostra società sta attraversando un momento economico estremamente difficile, chi giunge al suicidio ha alle spalle situazioni precedenti che già hanno reso vulnerabile l’individuo. Di certo la perdita del posto di lavoro, in un momento storico come quello che stiamo vivendo, può rappresentare la cosiddetta “goccia che fa traboccare il vaso”, per cui può indurre un individuo, già sofferente, a pensare al suicidio come l’unica soluzione ai propri problemi.

Tratto da: "corrieredelgiorno.com" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Violenza domestica

La violenza domestica è il comportamento abusante di uno o entrambi i compagni in una relazione intima di coppia, quali il matrimonio e la coabitazione. Second...

Feticismo

Il feticismo è una fissazione su una parte del corpo o su un oggetto, con un bisogno di utilizzarlo per ricavare delle gratificazioni psicosessuali. ...

Prosopoagnosia

La prosopoagnosia (o prosopagnosia) è un deficit percettivo del sistema nervoso centrale che impedisce il riconoscimento dei volti delle persone (anche dei fami...

News Letters

0
condivisioni