Pubblicità

Cure psicologiche nelle patologie tumorali

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 341 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Nonostante negli ultimi anni si sia assistito ad un sempre maggiore incremento delle ricerche sugli aspetti terapeutici più strettamente psicologici riguardo alle patologie tumorali, l’approccio con il paziente rimane tuttavia ancora poco sviluppato in termini di strutturazione di modelli operativi standardizzati e abitudine all’inserimento stabile di questi negli usuali trattamenti sanitari effettuati in simili casi. Per migliorare la qualità dell’approccio terapeutico psicologico a queste patologie i ricercatori del National Health and Medical Research Council National Breast Cancer Center, un istituto per lo studio del tumore al seno sorto in Australia, hanno utilizzato protocolli di intervento psicologico integrati su queste pazienti basandosi su modelli operativi derivati da studi di psicologia clinica e di intervento sociale.
Tali interventi, specifici per la patologia tumorale al seno, sono stati testati precedentemente in diversi centri sanitari australiani per la cura di questa malattia coinvolgendo circa 200 donne sofferenti di questa forma tumorale in forma iniziale o avanzata.

Dalla somministrazione dei protocolli di indagine, che comprendevano vari questionari e tests psicodiagnostici, si è rilevato che quasi il 40% delle donne con questa patologia tende a sviluppare disordini psicologici di vario tipo e intensità nei primi mesi successivi alla diagnosi.
Inoltre sono percentualmente molto elevate le difficoltà riscontrate in generale da queste pazienti in ambito sociale; troppo poche infatti vengono solitamente indirizzate in adeguati servizi di consulenza psicologica e di assistenza sociale, laddove la possibilità di un supporto di questo tipo dovrebbe essere invece la norma.

(tratto da:”Researchers Study Factors Affecting Specialist Breast nurses Detection of Psychological Morbidity in Breast Cancer Patients “ - FaxWatch Inc. – Nov.2001 )

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Religione e psicologia (154766…

Luca, 28     Buona sera, premetto che il mio quesito non riguarda strettamente un malessere mentale, ma comunque un interrogativo esistenziale ch...

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Dismorfismo corporeo

L’interesse sociale nei confronti del Disturbo di Dismorfismo Corporeo (BDD) è cresciuto solo recentemente nonostante sia stato documentato per la prima volta n...

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Disturbo Antisociale di Person…

La prevalenza del DAP è pari al 3% nei maschi e all'1% nelle femmine nella popolazione generale, e aumenta al 3-30% in ambiente clinico. Percentuali di preva...

News Letters

0
condivisioni