Pubblicità

Da quali parole un bambino inizia a parlare?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 869 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Uno studio che ha registrato 200mila ore di conversazioni nella casa di un neonato, dalla nascita ai tre anni, aiuta a comprendere come si sviluppa l'apprendimento del linguaggio.Da quali parole un bambino inizia a parlare

Ogni genitore ha la sua storia da raccontare su quali siano state le prime parole pronunciate dal figlio, se le classiche “mamma”, “papà”, “bau” oppure altre più strane e almeno apparentemente imprevedibili.

I ricercatori della Stanford University e del MIT di Boston hanno però un approccio diverso e hanno messo in piedi un gigantesco esperimento di raccolta dati per cercare di comprendere da quali parole è più probabile che un bambino inizi a parlare scegliendo dai milioni di parole che sente pronunciare intorno a sé nei primi mesi della sua vita.

Dopo avere seguito e documentato la vita di un bimbo da nove mesi a tre anni gli psicologi americani propongono un’ipotesi: che le prime parole pronunciate siano non quelle che il bambino ha sentito più spesso, ma quelle udite in differenti contesti della vita quotidiana, a diverse ore del giorno e in vari tipi di conversazione.

ON THE RECORD. I ricercatori hanno accumulato 200mila ore di registrazione nella casa di una famiglia, dalla nascita del bambino, un maschietto, fino ai tre anni, dieci ore di registrazione al giorno trascritte quasi interamente a mano. In questo lasso di tempo, a portata di orecchio del bambino sono state pronunciate 8 milioni di parole.

 

Tratto da Focus.it - prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Rottura di un rapporto (156631…

  Vu Thi Bich Diep, 28 Buongiorno,Io e il mio ragazzo non ci parliamo da due settimane. I motivi sono che lui si sente troppo stressato per colpa del...

Mi sento fuori dal mondo (1565…

  carol, 28 Sono una neo mamma di 28 anni, brasiliana, vivo in italia da quando ne ho 10.Il mio disagio purtroppo mi segue da quando sono piccola. Al...

Marito assente (156491757332)

  sossie, 50 Sono sposata da 25 anni ed ho due splendidi ragazzi di 15 e 11 anni. 10 anni fa dopo la nascita del secondo figlio mio marito di anni 50...

Area Professionale

Scrivere un articolo per farsi…

Prosegue la nostra guida su come scrivere un testo per il web. Nell'articolo precedente ci siamo preoccupati di progettare il testo in modo che fosse in grado d...

Articolo 30 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.30 (compenso professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo se...

Articolo 29 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.29 (uso presidi), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spi...

Le parole della Psicologia

Solipsismo

Il solipsismo (dal latino "solus", solo ed "ipse", stesso, quindi "solo se stesso") è un attaccamento patologico al proprio corpo di tipo autistico o narcisisti...

Riserva cognitiva

Alla fine degli anni Ottanta viene riconosciuta e definita la capacità individuale di resistere al deterioramento cognitivo fisiologico o patologico. Possono e...

Aerofobia

Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare in aereo per via di uno stato d'ansia a livelli significativi. ...

News Letters

0
condivisioni