Pubblicità

Depressione come strategia evolutiva? Solo se lieve

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 418 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La malinconia e la depressione lieve sono strategie evolutive, perché spingono l’individuo a gestire una mancanza. Invece la depressione grave o clinica non è adattativa, ma può essere pensata come una forma maligna della depressione lieve, quasi come fosse un cancro. Lo sostiene un editoriale pubblicato sulla rivista Philosophy, Ethics, and Humanities in Medicine.

L’ipotesi secondo la quale la depressione non è semplicemente una patologia da curare, ma anche una strategia comportamentale per ottenere attenzione e cure parentali non è nuovissima, ma trova sempre nuovi sostenitori. Dopo Stephen S. Ilardi dell’University of Kansas, che in un celebre studio aveva suggerito: “La depressione è probabilmente il frutto di un’incoerenza tra gli esseri umani, che si sono evoluti seguendo il modello preda-predatore, e il mondo contemporaneo”, tocca a Lewis Wolpert dell’University College di Londra definire meglio la questione.

Tratto da "Notizie.yahoo.com" - prosegui nella lettura dell'articolo

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (156328344573…

la vita è un caos, 17 Salve, siamo due sorelle di 17 anni e sono ormai 4 anni che nostra madre ha divorziato con nostro padre e dopo poco tempo ha conosciuto...

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Area Professionale

Articolo 26 - il Codice Deonto…

Con il commento all'articolo 26 (utenza e conflitti personali) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

La rilevazione del trauma al T…

Il Test del Villaggio e la sua costruzione possono idealmente inscriversi in una spirale aurea sulla quale vengono declinate le diverse fasi di vita, dalla nasc...

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Le parole della Psicologia

Abulia

abulia deriva Dal greco a-bule (non – volontà) indica uno stato soggettivo di mancanza o perdita della volontà. L'abulia si riferisce sia ad un disturbo dell’a...

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

Afasia

L’afasia è un disturbo della formulazione e della comprensione di messaggi linguistici, che consegue a lesioni focali cerebrali, in persone che avevano in pre...

News Letters

0
condivisioni