Pubblicità

Depressione, disturbi alimentari e abusi

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 859 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Nuove ricerche nell’ambito dei disturbi dell’alimentazione suggeriscono che un vissuto depressivo e difficoltà nell’espressione dei propri sentimenti e della propria vita emotiva possono essere fattori che influiscono in maniera determinante nello sviluppare problemi con il cibo e condotte alimentari patologiche, soprattutto in ragazze cresciute in ambienti famigliari difficili e con precedenti storie di abuso sessuale.

Lo studio, condotto dalla dr.ssa Suzanne E.Mazzeo, psicologa presso la Virginia Commonwealth University, e dalla dr.ssa Dorothy L. Espelage della Illinois University, ha coinvolto un vasto campione di oltre 800 ragazze di college , studiando i possibili fattori psicologici alla base delle patologie dell’alimentazione. La ricerca, i cui risultati sono apparsi nel numero di Gennaio del Journal of Counseling Psychology, ha individuato nei conflitti famigliari e nelle vicende di abuso fisico ed emotivo dei fattori di influenza diretta per lo sviluppo di problemi della condotta alimentare; la presenza di vissuti depressivi e di tratti alessitimici (la difficoltà nell’identificare e descrivere i propri sentimenti) influenzano inoltre fortemente uno sviluppo patologico in questo senso.

“Considerati insieme - dicono le autrici dello studio – questi vissuti alla base delle patologie dell’alimentazione mostrano che è la loro associazione e cronicizzazione nel tempo a produrre le conseguenze più negative per le giovani che ne soffrono, soprattutto quando esse crescono in ambienti famigliari rigidi dove la comunicazione è resa difficoltosa dalla percezione di una distanza emotiva con i genitori…”.

Le modalità terapeutiche per affrontare queste problematiche sono, secondo le autrici dello studio, da ricercare tra quelle che permettono un contenimento ed elaborazione dei vissuti depressivi alla base del malessere che si esprime poi attraverso il sintomo alimentare, anche se sono necessari ulteriori studi per identificare con più precisione i fattori determinanti che producono le manifestazioni nell’ambito della condotta alimentare piuttosto che in altre aree ..”.

(tratto da:” "Association Between Childhood Physical and Emotional Abuse and Disordered Eating Behaviors in Female Undergraduates: An Investigation of the Mediating Role of Alexithymia and Depression- Journal of Counseling Psychology, Vol. 49, No. 1)

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Psicodramma

Lo Psicodramma è la più antica terapia di gruppo.   Lo psichiatra Jacov Levi Moreno (1889-1974) in un suo lavoro giovanile (1911) e in un suo scritto sul...

Nevrastenia

Termine introdotto dal medico statunitense Beard, nel 1884, per designare un quadro clinico, caratterizzato da stanchezza fisica e mentale, irritabilità, insonn...

Dacrifilia

È una pratica sessuale, fa parte delle parafilie, e consiste nel provare piacere sessuale nel vedere un soggetto piangere.  L'attrazione sessuale scatur...

News Letters

0
condivisioni