Pubblicità

Depressione e infarto

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 626 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Una recente ricerca condotta in Inghilterra ribadisce che i disturbi depressivi predispongono al rischio di infarto; in particolare, dai dati emerge che la probabilità di essere colpiti da questa patologia cardiaca è di tre volte maggiore nei soggetti di mezza età con disturbi depressivi rispetto ai non depressi. L’associazione tra questi diversi disturbi si è rivelata significativa soprattutto nei casi di infarto con esito mortale, mentre i soggetti che hanno subito nel tempo infarti meno gravi sarebbero associati a disturbi depressivi di minore entità. La ricerca, che ha avuto una durata di ben 14 anni durante i quali il team di ricercatori ha seguito lo sviluppo delle diverse patologie, ha coinvolto un campione di circa 2400 uomini di età compresa tra i 49 ed i 64 anni; sono stati utilizzati tests psicologici e questionari per rilevare il grado di salute psichica dei soggetti ed individuare le forme di sofferenza di tipo depressivo eventualmente associate a patologie cardiache e correlate ad altri possibili fattori di rischio, quali l’abitudine al fumo, la pressione sanguigna, l’alimentazione, etc..

I casi di infarto avvenuti nel campione considerato nell’intero periodo della ricerca sono stati 137, di cui 17 con esito fatale; è stato poi rilevato che il vissuto depressivo ha avuto in molti casi un effetto cumulativo, nel senso che aumentando l’intensità del disturbo depressivo aumenta anche la vulnerabilità rispetto al rischio di infarto.

Il dr. Robert M.Carney, docente presso la Washington University School of Medicine di St.Luis, commentando i risultati della ricerca ha aggiunto che:”..Il legame tra infarto e depressione si basa anche sulle alterazioni di tipo fisiologico che l’umore depresso determina attraverso l’azione del sistema nervoso autonomo, che regola importanti funzioni cardiache, come la velocità del battito e le contrazioni dei vasi sanguigni. Per questo motivo – conclude il dr.Carney – occorre valutare attentamente questi fattori psicologici nel caso di pazienti con patologie cardiache, allo stesso modo in cui il medico valuta come principali fattori di rischio il fumo e l’ipertensione..”.

(tratto da:”Depression Increases Risk of Fatal Stroke” - Ivanhoe Broadcast News – Jan.2002)

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Psicologia

La psicologia è una scienza che studia i processi psichici, consci e inconsci, cognitivi (percezione, attenzione, memoria, linguaggio, pensiero ecc.) e dinamici...

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

News Letters

0
condivisioni