Pubblicità

Depressione: identificate 15 regioni genomiche associate alla patologia

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 968 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

 

genomaNuovi studi genomici rivelano la presenza di ben 15 regioni associate con la patologia depressiva.

Come sostiene Roy Perlis, direttore del Dipartimento di Psichiatria presso il "Massachusetts General Hospital", identificare i geni che influenzano il potenziale rischio per una malattia rappresenta il primo passo verso la comprensione biolgica  della malattia in sé. Questo nuovo metodo di studio potrebbe indicare un  percorso diverso per lo sviluppo di nuovi trattamenti futuri.

La maggior parte degli studi genetici precedenti sono stati in grado di identificare le varianti che influenzano il rischio di depressione.
Una ricerca ha dimostrato la presenza di  due regioni genomiche che possono contribuire al rischio di malattia nelle donne cinesi, ma le varianti sono estremamente rare in altri gruppi etnici.

Questo studio, a  differenza di quelli  tradizionali,  ha utilizzato un metodo innovativo di raccolta dati da cui è stato possibile l'identificazione di specifiche regioni genotipiche associate alla patologia.  

La seguente ricerca  ha permesso di reclutare partecipanti iscritti alla compagnia genomica "23 and me" , la quale, offre la possibilità ai membri che vi appartengono di sottoporsi a test genetici.

Tutti gli individui membri di questa compagnia possono accedere solo dando informazioni sulla propria storia medica.

Attraverso questa metodologia, infatti, è stato possiible selezionare circa 70.000 persone che avevano ricevuto diagnosi di depressione e un gruppo di controllo di soggetti  che non avevano mai avuto diagnosi di depressione. 

Le informazioni ottenute sono state analizzate e di conseguenza è stato possibile studiare quali sono i geni che aumentano il potenziale rischio della depressione.

In conclusione, però,  come sostiene il principale promotore della ricerca, gli studi   genetici non rappresentano l'unico  approccio efficace per lo studio della patologia depressiva; tuttavia, saremme molto più efficace l'utilizzo di un 'approccio di studi che preveda la raccolta di un'ampia gamma di dati.

Tale metodologia potrebbe essere applicata ad una vasta gamma di disturbi psichiatrici,  come ad esempio i  disturbi d'ansia, in cui approcci tradizionali non hanno avuto successo.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: depressione disturbid'ansia genoma biologia test genetici

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Gerontofilia

Con il termine  gerontofilia (dal greco geron  anziano e philia cioè amore affinità) si indica una perversione sessuale caratterizzata da un'esclusiva attrazione sessuale patologica e specifica verso...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Rottura di un rapporto (156631…

  Vu Thi Bich Diep, 28 Buongiorno,Io e il mio ragazzo non ci parliamo da due settimane. I motivi sono che lui si sente troppo stressato per colpa del...

Mi sento fuori dal mondo (1565…

  carol, 28 Sono una neo mamma di 28 anni, brasiliana, vivo in italia da quando ne ho 10.Il mio disagio purtroppo mi segue da quando sono piccola. Al...

Marito assente (156491757332)

  sossie, 50 Sono sposata da 25 anni ed ho due splendidi ragazzi di 15 e 11 anni. 10 anni fa dopo la nascita del secondo figlio mio marito di anni 50...

Area Professionale

Scrivere un articolo per farsi…

Prosegue la nostra guida su come scrivere un testo per il web. Nell'articolo precedente ci siamo preoccupati di progettare il testo in modo che fosse in grado d...

Articolo 30 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.30 (compenso professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo se...

Articolo 29 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.29 (uso presidi), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spi...

Le parole della Psicologia

Disturbo Antisociale di Person…

La prevalenza del DAP è pari al 3% nei maschi e all'1% nelle femmine nella popolazione generale, e aumenta al 3-30% in ambiente clinico. Percentuali di preva...

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento del &n...

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

News Letters

0
condivisioni