Pubblicità

Depressione, insonnia, stress… colpa dello smartphone

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 361 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Pare che le persone contraggano sempre più la cosiddetta “dipendenza da tecnogadget”: smartphone, tablet, pad e compagnia bella a cui non si riesce più a rinunciare.
Sono diventati i compagni del proprio tempo libero e non solo. Hanno sostituito i libri e le riviste letti magari durante un viaggio in treno; oggi difatti spesso possiamo vedere dita frenetiche che armeggiano sui touchscreen di melafonini e simili per tutto il viaggio. Certo, la tecnologia ha i suoi indubbi vantaggi ma, come per tutte le cose, per trarne davvero vantaggio ci vuole equilibrio: anche la frutta fa bene, ma se ne mangio un quintale per volta, allora…

 

 

È proprio quello che succede a chi fa un’abbuffata di realtà virtuale fatta di messaggini, email, “app” per ogni occasione… Secondo i ricercatori della Lancaster University (Uk), con a capo il dottor Cary Cooper, professore di Psicologia Organizzativa e Salute, utilizzare per troppo tempo smartphone & Co. intorpidisce i sensi e allontana dalla realtà fatta di persone reali e problemi reali, cui si tende a fuggire.
Al pari della televisione, spiega il professor Cooper, la luce agisce sulle persone e intorpidisce i sensi. Questa situazione può essere «coinvolgente e distruttiva al tempo stesso per come occupa la mente senza realmente stimolarla».

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia di perdere i propri cari…

Rita, 22     Salve, parlo a nome del mio fidanzato che non sa che sto scrivendo qui. ...

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Desiderio

Tra Freud e Lacan: Dalla ricerca dell’Altro al Desiderio dell’Altro. Il desiderio, dal latino desiderĭu(m), “desiderare”, fa riferimento ad un moto intenso d...

Frotteurismo

Il Frotteurismo è una parafilia consistente nell’impulso di toccare e strofinarsi contro persone non consenzienti, al fine di conseguire l’eccitazione e il piac...

Elettroshock

Di solito, la TEC, eseguita in anestesia, è una tecnica scevra da collateralità e con bassa incidenza di mortalità. Le complicanze mediche più frequenti, tutt...

News Letters

0
condivisioni