Pubblicità

Depressione legata a problemi di memoria e invecchiamento cerebrale

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1007 volte

4.6666666666667 1 1 1 1 1 Votazione 4.67 (3 Voti)

La depressione negli anziani potrebbe essere collegata a problemi di memoria, secondo uno studio pubblicato il 9 maggio 2018, edizione online di Neurology®, la rivista medica dell'American Academy of Neurology. Lo studio ha anche dimostrato che le persone anziane con maggiori sintomi di depressione possono avere differenze strutturali nel cervello rispetto a persone senza sintomi.

depressione memoria"Poiché i sintomi della depressione possono essere trattati, può essere possibile che il trattamento possa anche ridurre i problemi di pensiero e di memoria"

Così ha detto l'autore dello studio Adina Zeki Al Hazzouri, PhD, MS, della University of Miami Miller School of Medicine in Florida. "Con ben il 25% degli adulti più anziani che presentano sintomi di depressione, è importante capire meglio la relazione tra depressione e problemi di memoria".

Pubblicità

Lo studio ha coinvolto 1.111 persone che erano tutte senza ictus con un'età media di 71 anni. La maggior parte erano ispanici dei Caraibi. All'inizio dello studio, tutti avevano scansioni cerebrali, un esame psicologico e valutazioni per memoria e capacità di pensiero. Le loro capacità di memoria e di pensiero sono state testate nuovamente in media cinque anni dopo.

All'inizio dello studio, il 22 percento dei partecipanti aveva sintomi di depressione maggiori.

Questo è stato definito come un punteggio di 16 o superiore su un test con un range di 0-60, che è considerato a rischio per la depressione clinica. Per il test, i partecipanti hanno riferito quanto spesso la precedente settimana hanno concordato affermazioni come "Sono stato infastidito da cose che di solito non mi infastidiscono" e "Non avevo voglia di mangiare". I ricercatori hanno trovato dopo aggiustamento per età, razza, farmaci anti-depressivi e altre variabili, maggiori sintomi di depressione sono stati collegati alla memoria episodica peggiore. I punteggi dei test erano inferiori di 0,21 rispetto a quelli senza sintomi di depressione maggiori.

La memoria episodica è la capacità di una persona di ricordare esperienze ed eventi specifici.

I ricercatori hanno anche scoperto che quelli con maggiori sintomi di depressione presentavano differenze nel cervello, incluso un volume cerebrale più piccolo, oltre a una possibilità maggiore del 55% di piccole lesioni vascolari nel cervello.

I ricercatori non hanno trovato alcuna prova di una relazione tra maggiori sintomi di depressione e cambiamenti nelle capacità di pensiero nell'arco di cinque anni.

"Piccole lesioni vascolari nel cervello sono marcatori di malattia dei piccoli vasi, una condizione in cui le pareti dei piccoli vasi sanguigni sono danneggiate", ha detto Zeki Al Hazzouri. "La nostra ricerca suggerisce che la depressione e l'invecchiamento cerebrale possono verificarsi simultaneamente, e maggiori sintomi di depressione possono influenzare la salute del cervello attraverso la malattia dei piccoli vasi".

Zeki Al Hazzouri ha notato che lo studio fornisce informazioni sulla depressione e la memoria e le capacità di pensiero, specialmente tra le persone identificate come ispaniche, che sono state studiate in modo insufficiente in studi precedenti sull'argomento, anche se possono essere ad aumentato rischio di demenza in età avanzata.

I limiti dello studio includono che i partecipanti dovevano essere abbastanza sani da avere una risonanza magnetica, quindi potevano essere più sani rispetto alla popolazione generale. Inoltre, lo studio ha avuto un periodo di cinque anni, che potrebbe non essere stato abbastanza lungo da cogliere cambiamenti significativi nel pensiero e nelle abilità di memoria nel tempo.

Lo studio è stato sostenuto dal National Institutes of Health, dall'American Heart Association e dall'Evelyn F. McKnight Brain Institute.

 

Tratto da ScienceDaily

 

(Traduzione e adattamento a cura del Dottor Antonio Morgia)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: depressione invecchiamento memoria news di psicologia

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La parola afefobia, data dall’unione di due...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Difficoltà nei rapporti sessua…

Emilio, 20     Salve, sono Emilio, ho 20 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Anginofobia

Con il termine Anginofobia si intende una patologia caratterizzata da una paura intesa di soffocare. Con il termine Anginofobia si intende una patologia caratt...

La Comunicazione

La comunicazione (dal latino cum = con, e munire = legare, costruire e dal latino communico = mettere in comune, far partecipe) nella sua prima definizione è l...

Nevrastenia

Termine introdotto dal medico statunitense Beard, nel 1884, per designare un quadro clinico, caratterizzato da stanchezza fisica e mentale, irritabilità, insonn...

News Letters

0
condivisioni