Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Depressione materna e problemi di sviluppo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 314 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Nuovi studi, pubblicati sull'ultimo numero della rivista "Journal Child Development", mostrano che la depressione cronica nelle madri influisce sensibilmente sullo sviluppo precoce dei bambini, in rapporto a forme depressive più lievi (le cosiddette "depressioni a breve termine", solitamente di natura reattiva o situazionale).

Ma anche lo status socioeconomico delle famiglie di origine influisce negativamente sullo sviluppo precoce dei bambini; i due fattori sono stati infatti rilevati in stretta associazione dalla ricerca del dr. Stephen M. Petterson, della S.R.Mental Health Research Center presso l'Università della Virginia (Usa). Bambini provenienti da famiglie povere e con madri che soffrono di forme depressive cronicizzate avrebbero quindi una probabilità molto maggiore rispetto ai coetanei di sviluppare problematiche inerenti lo sviluppo cognitivo e nel tempo di presentare difficoltà in ambito comportamentale e relazionale.
La ricerca ha incluso dati provenienti da una precedente raccolta compiuta su un ampio campione di oltre 7600 coppie madri-bambini rilevati alla nascita (nel 1988) e successivamente all'età di 3anni (nel 1991).
La differenza più evidente riscontrata nello studio riguarda l'alta percentuale di problemi presenti a livello cognitivo tra i bambini provenienti da famiglie più povere e con madri cronicamente depresse, rispetto a quelli provenienti da famiglie più abbienti ma con madri ugualmente depresse; infatti, in questo ultimo sottogruppo i punteggi erano assimilabili a quelli ottenuti per il gruppo di controllo (composto da madri non depresse).

"Possiamo affermare - dice il dr. Petterson - ..che la presenza combinata di questi fattori studiati, cioè la depressione in forme gravi e cronicizzate nelle madri ed un reddito famigliare basso, incidono in maniera significativa sulla probabilità da parte dei bambini di sviluppare problemi a livello cognitivo e comportamentale in età precoce… In particolare, lo sviluppo cognitivo in questi casi è più compromesso anche rispetto allo sviluppo motorio primario del bambino; quest'ultimo sarebbe poi, secondo i dati ottenuti nello studio, più elevato nei bambini delle famiglie povere rispetto a quelli provenienti dalle famiglie con reddito più alto..".

(tratto da :" Maternal Depression Linked to Slowed Early Development" - HealthNewsDigest.com - Nov. 2001)

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Consiglio (1530794336243)

luciano85, 32     Il motivo principale che mi spinge ad avere un parere è che vorrei capire se determinate sensazioni, pensieri e ansie siano nor...

Marito che pensa solo alla sua…

Namaste, 30     Salve, sono una ragazza di 30 anni sposata da 3 anni con un cittadino marocchino di 23. ...

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

La Sindrome di Stendhal

Patologia  psicosomatica, caratterizzata  da un senso di malessere diffuso provato di fronte alla visione di opere d’arte di straordinaria bellezza. ...

Gruppi self-help

Strutture di piccolo gruppo, a base volontaria, finalizzate all’aiuto reciproco e al raggiungimento di scopi particolari I gruppi di self-help (definiti anche ...

News Letters

0
condivisioni