Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Depressione o demenza? Una SPECT aiuta a distinguerle

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1010 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Secondo un articolo del “Journal of Alzheimer's Disease”, il Neuroumaging della diminuzione del flusso sanguigno in regioni specifiche del cervello consente di distinguere tra depressione e disturbi cognitivi (CD).

 

depressione o demenza

Un paziente ha la depressione, un disturbo cognitivo come l’Alzheimer o entrambi?

Dal momento che entrambi i disturbi presentano sintomi sovrapponibili, come può il medico fare una diagnosi appropriata? I ricercatori hanno scoperto che la Tomografia a emissione di fotone singolo, o SPECT, può aiutare nel distinguere tra queste categorie diagnostiche.

Come afferma G. Amen, la questione ha delle implicazioni pratiche, dal momento che le due patologie presentano un trattamento e una prognosi differente. Per tale motivo, è necessario aumentare l’accuratezza diagnostica. Il disturbo cognitivo è presente in molti pazienti depressi, così come la depressione è evidente in molti pazienti affetti da demenza: per questo motivo è difficile distinguere tra queste due diagnosi.

Tradizionalmente, la depressione viene diagnosticata attraverso strumenti come il Beck Depression Inventory. Tuttavia, non è stata riscontrata una differenza statisticamente significativa relativa alla sintomatologia depressiva in pazienti che presentavano depressione e disturbi cognitivi o entrambe le condizioni.

Questo aumenterebbe la difficoltà di distinguere tali disturbi considerando esclusivamente la gravità dei sintomi depressivi.

Raji e colleghi hanno esteso l’approccio al substrato biologico attraverso un metodo di scansione, che permette di evidenziare le basi biologiche dell’invecchiamento.

In uno degli studi più grandi di questo tipo, sono stati esaminati 4.541 soggetti, 847 dei quali avevano una diagnosi di demenza, 3.269 con depressione, e 425 presentavano entrambe le condizioni. Attraverso l’uso della SPECT cerebrale, una tecnica di medicina nucleare che misura il flusso e l'attività del sangue, si è notato come le persone con disturbi cognitivi avevano un flusso ridotto di sangue in più aree del cervello, rispetto a quelli con depressione, soprattutto nell'ippocampo e nei lobi temporale e parietale.

Per concludere, i ricercatori hanno potuto constatare come l’uso della SPECT permetta di distinguere la depressione dal disturbo cognitivo con l'86% di precisione, riconoscere la depressione o la demenza nelle persone con entrambe le patologie con l'83% di precisione.

 

Tratto da: sciencedaily

 

 

(Traduzione ed adattamento a cura della Dottoressa Rubina Auricchio)
 
 
 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: depressione depression diagnosis demenza Alzheimer's disease

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La parola afefobia, data dall’unione di due...

Le parole della Psicologia

Ecolalia

L'ecolalia è un disturbo del linguaggio che consiste nel ripetere involontariamente, come un'eco, parole o frasi pronunciate da altre persone Si osserva, come stadio normale, nello sviluppo del...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Workaholism

Il workaholism, o dipendenza dal lavoro, può essere definito come “una spinta interna irresistibile a lavorare in maniera eccessivamente intensa”. Esso è consid...

Insonnia

L'insonnia è un disturbo caratterizzato dall'incapacità di prendere sonno, nonostante ce ne sia il reale bisogno fisiologico. ...

Bad trip

Con l'aggiunta dell'aggettivo bad (bad trip), si indicano in specifico le esperienze psico-fisiche definibili come negative o spiacevoli per il soggetto. In it...

News Letters

0
condivisioni