Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Differenze di genere negli effetti dell’alcol sul "Sistema della Ricompensa" del cervello

on . Postato in News di psicologia

Un nuovo studio ha scoperto che l'alcolismo può avere effetti differenti sul “Sistema della Ricompensa” nel cervello delle donne rispetto a quello degli uomini.

differenze di genere negli effetti dellalcol

I ricercatori del Massachusetts General Hospital (MGH) e della School of Medicine di Boston University (BUSM) hanno riferito che le strutture del “Sistema della Ricompensa” sono più grandi nelle donne alcoliste rispetto a quelle delle donne non alcoliste.

La ricerca, inoltre, ha confermato studi precedenti che hanno provato che le stesse strutture erano più piccole negli uomini alcolisti rispetto agli uomini non alcolisti.

Lo studio, che ha coinvolto individui attualmente in astinenza con una storia di disturbi causati dall’abuso di alcol a lungo termine, ha anche permesso di individuare un'associazione negativa tra la durata della sobrietà e la dimensione dei ventricoli cerebrali pieni di fluido, suggerendo un potenziale recupero generale del cervello dagli effetti dell'alcolismo.

"Fino ad ora, si hanno poche evidenze sul volume delle aree del “Sistema della Ricompensa” nelle donne alcoliste, dal momento che tutti gli studi precedenti sono stati condotti sugli uomini", ha dichiarato il ricercatore Gordon Harris. Inoltre, tali risultati suggeriscono che potrebbe essere utile considerare approcci specifici di genere nel trattamento dell’alcolismo.

Il “Sistema della Ricompensa” del cervello è un insieme di strutture - tra cui l'amigdala e l'ippocampo - che rafforzano esperienze positive, sono coinvolte nella memoria e nei processi decisionali complessi e sono implicati nello sviluppo di disturbi da uso di sostanze.

Poiché esistono notevoli differenze tra i profili psicologici e comportamentali delle donne e degli uomini con alcolismo (le donne tendono ad avere livelli più elevati di ansia, mentre gli uomini hanno maggiori probabilità di mostrare tratti antisociali) questo studio è stato progettato per indagare se le differenze nel “Sistema della Ricompensa” associate all’alcolismo individuate negli uomini, possono essere anche osservate nelle donne.

Lo studio ha previsto il reclutamento di 60 partecipanti con storie di alcolismo a lungo termine - 30 donne e 30 uomini - e un gruppo equivalente di volontari non alcolisti.

Pubblicità

I partecipanti alcolisti erano in astinenza per un periodo di tempo che andava dalle quattro settimane ai 38 anni. I soggetti hanno, inoltre, completato storie mediche dettagliate e sono stati sottoposti a valutazioni neuropsicologiche prima di effettuare scansioni cerebrali di MRI, analizzate sia in relazione al cervello in generale, che alle strutture del circuito della ricompensa.

Replicando i risultati di studi precedenti, è emerso che le dimensioni medie delle strutture del circuito della ricompensa degli alcolisti erano del 4,1% più piccole di quelle dei non alcolisti. Inoltre, nelle donne, le dimensioni medie delle stesse strutture erano del 4,4% più alte delle donne alcoliste.
 
Mentre fattori, quali la durata e l’intensità dell’consumo di alcol, sembrano rafforzare questi effetti specifici per il genere, il team di ricerca ha affermato che lo studio non può determinare se queste differenze precedono o siano causate dallo sviluppo della dipendenza.

Tra i partecipanti con alcolismo - sia donne che uomini - ogni anno di sobrietà è stato associato ad una diminuzione dell'1,8% delle dimensioni dei ventricoli, suggerendo un possibile recupero dagli effetti dannosi dell'alcoolismo sul cervello.

Gli autori stanno pensando di prendere in considerazione in maniera più dettagliata, in futuro, l’impatto dei fattori quali l’intensità del consumo d’alcol e la durata della sobrietà su specifiche strutture cerebrali, indagando se le differenze osservate in questo e nei precedenti studi possano essere associate al sesso.

 

 

Tratto da: psychcentral

 

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Rubina Auricchio)

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

 

Tags: alcolismo sistema della ricompensa

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Stress e psoriasi (14975571212…

Tamby, 41                 Ho mia figlia di 10 anni che da 3 e mezzo soffre di psoriasi, lei è una bambina all...

Problemi con la mia ragazza e …

Sabrina, 16                   Salve, sono una ragazza di 16 anni, impegnata da quasi un anno e mezzo i...

Signor (1497211992990)

bruno, 76             Ogni giorno mi sento depresso e sempre triste nella mia vita ho pero tutti mia madre e mia nonna gl...

Area Professionale

Approvato il documento dell’Or…

Discusso e approvato al Consiglio Nazionale dell’Ordine (riunitosi sabato 17 giugno) il Documento “Ruolo della Psicologia nei Livelli Essenziali di Assistenza” ...

Workshop: I Pericoli di Facebo…

Il giorno 24 maggio 2017, presso la sede di Pescara dell’Ordine degli Psicologi della Regione Abruzzo, si è svolto il primo dei due incontri dedicati alla Web R...

La psicosi: tra Jung, Freud e …

La psicosi è, in gran parte, il risultato di una diade soggetto-oggetto che è presenta nella mente dell’individuo psicotico. Questo signific...

Le parole della Psicologia

Ecolalia

L'ecolalia è un disturbo del linguaggio che consiste nel ripetere involontariamente, come un'eco, parole o frasi pronunciate da altre persone Si osserva, come ...

Agnosia

L'agnosia (dal greco a-gnosis, "non conoscere") è un disturbo della percezione caratterizzato dal mancato riconoscimento di oggetti, persone, suoni, form...

Riserva cognitiva

Alla fine degli anni Ottanta viene riconosciuta e definita la capacità individuale di resistere al deterioramento cognitivo fisiologico o patologico. Possono e...

News Letters