Pubblicità

Differenze nell'attività cerebrale nei bambini con anedonia

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 750 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Usando la FMRI, i ricercatori hanno svelato i substrati neurali dell'anedonia, che potrebbere aiutare lo sviluppo di potenziali trattamenti.

anedonia news

I ricercatori hanno identificato i cambiamenti nella connettività cerebrale e nell'attività cerebrale durante l'attività a riposo e quella anticipatoria dell'appagamento, nei bambini con anedonia, nelle attività divertenti.

Lo studio degli scienziati del National Institute of Mental Health (NIMH), fa luce sulle funzioni cerebrali associate all'anedonia ed aiuta a differenziare l'anedonia dagli altri aspetti collegati alla psicopatologia. La ricerca è stata pubblicata sul giornale "JAMA Psychiatry".

L'anedonia è un fattore di rischio, oltre che un sintomi di alcuni disturbi mentali ed è un fattore predittivo della gravità dei disturbi, resistenza al trattamento e rischio di suicidio. Mentre i ricercatori hanno cercato di capire i meccanismi cerebrali che contribuiscono all'anedonia, le ricerche su questa condizioni si focalizzano maggiormente sugli adulti piuttosto che sui bambini.

Inoltre, gli studi precedenti spesso non separano l'anedonia dalle altre condizioni psicopatologiche come umore basso, o ADHD. "Comprendere i meccanismi neurale dell'anedonia che sono riconoscibili dagli altri contenuti psichiatrici, è importante per i medici nello sviluppo di trattamenti efficaci"

"Differenziare le caratteristiche condivise dei meccanismi neurali unici dell'anedonia è una sfida poichè co-occorre in altre condizioni psichiatriche" ha spiegato Narun Pornpattananangkul, capo autore dello studio, PhD dell'Emotion and Development Branch, parte dei NIMH's Division of Intramural Research Programs.

Per approfondire i substrati neurali dell'anedonia nei bambini, i ricercatori del NIMH Division of Intramural Research Programs, hanno esaminato i dati fMRI di più di 2800 bambini (di 9-10 anni) come parte dello studio "Adolescent Brain Cognitive Development" (ABCD).

Alcuni bambini dello studio erano stati diagnosticati con anedonia, umore basso o ADHD. I dati fMRI sono stati ottenuti quando i bambini erano a riposto o mentre completavano dei compiti di valutazione, anticipatori di premi e lavori di memoria. Le analisi della connettività cerebrale a riposto rivelarono differenze significative nei bambini con anedonia confrontate con quelle di bambini senza anedonia.

Molte di queste differenze erano relative alla connettività tra il network dell'arousal nel cingolo-opercolare ed il sistema di premi legato all'area dello striato ventrale. Queste ricerche suggeriscono che i bambini con anedonia hanno un'integrazione alterata del sistema di premi e dell'arousal confrontato con i bambini senza anedonia.

Pubblicità

Mentre i ricercatori esaminarono l'attività cerebrale durante i compiti, loro trovarono che i bambini con anedonia mostravano una sottoattivazione delle regioni cerebrali coinvolte nell'integrazione dei premi e dell'arousal durante il compito di anticipazione del premio - ma non nel compito di memoria.

Questa sottoattivazione non c'era nei bambini con basso umore, ansia o ADHD. Infatti, i bambini con ADHD, mostravano uno schema opposto: anormalità nell'attivazione cerebrale durante il compito di memoria - ma non nel compito di premio anticipatorio.

"Abbiamo scoperto delle alterazioni specifiche dell'anedonia nei giovani con la sola anedonia e non in quelli con umore basso, ansia o ADHD. I bambini con anedonia mostravano delle differenze nel modo in cui erano integrati i premi e l'arousal ed anche una diminuita attività nei contenuti di anticipazione del premio.

Questa ricerca può iniziare a fornire dei target neurali specifici nel trattamento dell'anedonia nei giovani" ha concluso il Dr. Pornpattananangkul.

 

 

Tratto da Sciencedaily

 

 

(Traduzione ed adattamento a cura del Dottor Claudio Manna)

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: connettività anedonia appagamento news di psicologia premi

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Psicosomatica

La psicosomatica è una branca della psicologia che ha  lo scopo di identificare  la connessione tra un disturbo somatico e la sua natura psicologica. ...

News Letters

0
condivisioni