Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbi del comportamento alimentare, sotto accusa alcuni recettori nel cervello

on . Postato in News di psicologia

Chi soffre di disturbi del comportamento alimentare come per esempio anoressia e bulimia, potrebbe avere qualcosa in comune: un funzionamento improprio dei recettori dei cannabinoidi che si trovano nel cervello, i quali provocherebbero un deficit di endocannabinoidi.
Sostanze prodotte dal cervello, gli endocannabinoidi agiscono sulle funzioni e la chimica del cervello in modo simile a quanto avviene con i derivati della cannabis come, per esempio, marijuana e hashish. Il ruolo di queste sostanze è ben noto nello stimolare l’appetito.

 

 

Lo studio, pubblicato su Biological Psychiatry, mette dunque in evidenza come un funzionamento anomalo di questi recettori possa contribuire allo sviluppo di determinati disturbi del comportamento alimentare.
Per arrivare alle loro conclusioni, i ricercatori hanno eseguito delle scansioni PET (Positron Emission Tomography) in un gruppo di donne affette da bulimia o anoressia, e in un altro gruppo di donne sane, per poi confrontarle. L’idea era quelle di valutare se vi fosse una differenza nella densità degli endocannabinoidi nei due gruppi di donne – questi recettori sono altrimenti detti “CB1R”.

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Differenze di età (1505990267…

Enzo, 40       Salve da due mesi ho conosciuto una ragazza di 21 anni con cui ho subito legato tantissimo, ci siamo subito innamorati e fre...

avvocato (1505948867148)

valbuena, 29       Sono un giovane avvocato della provincia di Napoli. Sono fidanzato da 8 anni con una ragazza di 25 anni. ...

Sfogo... (1504940202677)

andrea, 30       Individuo probabilmente schizofrenico... all'età di tre anni la madre, esasperata dal rapporto con il padre cerca di soff...

Area Professionale

Consenso informato e preventiv…

Nuovo obbligo di preventivo e Consenso Informato: il delicato intreccio fra correttezza amministrativa e deontologica. In questo articolo dell'Ordine degli psic...

Psicologo a scuola senza conse…

In merito ai fatti avvenuti ad Arezzo, coinvolgente la figura professionale dello psicologo e la cui presenza in aula a scopi valutativi senza consenso da parte...

Il Jobs Act Autonomi 2017: nov…

Il Jobs Act autonomi 2017, contenuto all'interno della precedente Legge di Stabilità del 2016, è in vigore dal 14 giugno 2017. Il disegno di legge prevede 21 ar...

Le parole della Psicologia

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

News Letters