Pubblicità

Disturbi del comportamento alimentare, sotto accusa alcuni recettori nel cervello

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 448 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Chi soffre di disturbi del comportamento alimentare come per esempio anoressia e bulimia, potrebbe avere qualcosa in comune: un funzionamento improprio dei recettori dei cannabinoidi che si trovano nel cervello, i quali provocherebbero un deficit di endocannabinoidi.
Sostanze prodotte dal cervello, gli endocannabinoidi agiscono sulle funzioni e la chimica del cervello in modo simile a quanto avviene con i derivati della cannabis come, per esempio, marijuana e hashish. Il ruolo di queste sostanze è ben noto nello stimolare l’appetito.

 

 

Lo studio, pubblicato su Biological Psychiatry, mette dunque in evidenza come un funzionamento anomalo di questi recettori possa contribuire allo sviluppo di determinati disturbi del comportamento alimentare.
Per arrivare alle loro conclusioni, i ricercatori hanno eseguito delle scansioni PET (Positron Emission Tomography) in un gruppo di donne affette da bulimia o anoressia, e in un altro gruppo di donne sane, per poi confrontarle. L’idea era quelle di valutare se vi fosse una differenza nella densità degli endocannabinoidi nei due gruppi di donne – questi recettori sono altrimenti detti “CB1R”.

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Le parole della Psicologia

Parafrenia

Sindrome psicotica, caratterizzata da vivaci allucinazioni (per lo più uditive, ma anche visive, tattili, olfattive, ecc.) e da idee deliranti, associate a di...

Eisoptrofobia

L'eisoptrofobia o spettrofobia (da non confondere con la paura degli spettri, phasmofobia) è la paura persistente, irrazionale e ingiustificata degli specchi, o...

Controtransfert

“L’idea che il controtransfert rappresenti una creazione congiunta dell’analista e dell’analizzando riflette un movimento verso una concezione dell’analisi come...

News Letters

0
condivisioni