Pubblicità

Disturbi del sonno e rischio di ictus

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 949 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La review ha evidenziato che i problemi respiratori del sonno sono correlati al rischio di ictus, mentre i disturbi del sonno-veglia possono aumentare il rischio di ictus

Disturbi sonnoictusÈ sempre più evidente che i disturbi del sonno come l’insonnia e apnea notturna sono correlati al rischio di ictus; questo aspetto è stato indagato e delineato all’interno di una review pubblicata sulla rivista medica American Academy of Neurology.

Gli autori raccomandano alle persone che hanno avuto un ictus, o attacco ischemico transitorio, di sottoporsi ad uno screening per i disturbi del sonno.

Ciò che è risultato più evidente dall’analisi della letteratura è che le persone con disturbi del sonno possono avere maggiori probabilità di andare incontro ad un altro ictus o altri esiti di salute negativi rispetto alle persona senza problemi di sonno.

I ricercatori hanno inoltre sottolineato che l’apnea notturna possa essere trattata con il ventilatore a pressione positiva continua (CPAP), sulla base di prove che dimostrano come il suo impiega possa migliorare i risultati subito dopo un ictus.

I disturbi del sonno si dividono generalmente in due categorie: problemi respiratori del sonno e disturbi del sonno veglia; nel primo caso i problemi del sonno riguardano un disturbo della respirazione durante il sonno, mentre, nel secondo caso, l’insonnia e la sindrome delle gambe senza riposo influenzano la quantità del tempo trascorso mentre si dorme.

La review ha evidenziato che i problemi respiratori del sonno sono correlati al rischio di ictus, mentre i disturbi del sonno-veglia possono aumentare il rischio di ictus.

In quest’ultimo caso non vi sono però ancora prove scientifiche che supportino e diano validità a tale relazione.

I ricercatori sono quindi cauti nel raccomandare il trattamento dei disturbi del sonno-veglia mediante l’utilizzo di farmaci.

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: disturbi del sonno review rischio di ictus problemi respiratori notturni apnea notturna disturbi del sonno-veglia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Perdere le persone importanti …

  Crazy, 48 anni Buonasera, chiedo come si fa ad accettare prima la perdita di un marito e dopo poco quella di un fratello. {loadposition pub3} &n...

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Cinofobia

Il cane è da sempre l’animale più amato dagli esseri umani, ormai è proverbiale la definizione “migliore amico dell’uomo” e in effetti la storia conferma questa...

Acting out

Il termine Acting out , letteralmente “passaggio all’atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’individuo per esprimere vissuti co...

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

News Letters

0
condivisioni