Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbo bipolare, sedentarietà e stati di salute patologici

on . Postato in News di psicologia

Uno stile di vita sedentario associato al disturbo bipolare può determinare l’insorgenza di stati di salute patologici quali obesità e malattie cardiache

sedentarietà e disturbo bipolareUn nuovo studio, pubblicato sulla rivista Psychiatry Research, ha delineato il legame tra il disturbo bipolare, il tempo che si trascorre seduti e diversi problemi di salute, tra cui, nello specifico, le malattie cardiovascolari.

L’autore dello studio, Davy Vancampfort, ha sottolineato come “i tassi di mortalità nelle persone con disturbo bipolare, sono circa due o tre volte superiori rispetto a quelli della popolazione generale”.

Rispetto al tempo che si trascorre seduti, precedenti ricerche hanno già dimostrato che le persone con disturbo bipolare sono molto più sedentarie rispetto a soggetti senza tale disturbo.

Considerando pertanto che uno stile di vita sedentario può determinare l’insorgenza di stati di salute patologici quali obesità e malattie cardiache, comprendere il ruolo svolto dal disturbo bipolare potrebbe essere cruciale per lo sviluppo di programmi di prevenzione.

Per lo studio sono stati selezionati 39 pazienti con disturbo bipolare; hanno compilato dei questionari rispetto alle abitudini sedentarie e completato una batteria di test chiamata “Eurofit”, in cui si valutano una serie di attività volte a misurare la flessibilità, l’equilibrio, la velocità e la forza.

Gli scienziati hanno scoperto che maggiore è la sedentarietà e il tempo trascorso seduti al giorno, maggiore è la circonferenze di vita e l’indice di massa corporea.

Nelle persone con disturbo bipolare, l’esposizione a sintomi depressivi si traduce in una minore attività fisica, che a sua volta è associata a uno stile di vita sedentario.

Una spiegazione di questo potrebbe essere il fatto che i sentimenti di depressione sono associati ad una minore auto-efficacia ed un incremento di risultati negativi nell’impegnarsi in attività durante la propria quotidianeità.

Pertanto, concludono gli autori, interventi mirati a ridurre il comportamento sedentario e un miglioramento della propria forma fisica dovrebbero essere considerati in modo tale da migliorare il trattamento per i pazienti con disturbo bipolare.

 

Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

Tags: trattamento obesità disturbo bipolare sedentarietà stati di salute malattie cardiache programmi di prevenzione

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con la mia ragazza e …

Sabrina, 16                   Salve, sono una ragazza di 16 anni, impegnata da quasi un anno e mezzo i...

Signor (1497211992990)

bruno, 76             Ogni giorno mi sento depresso e sempre triste nella mia vita ho pero tutti mia madre e mia nonna gl...

Adolescente che non si acconte…

sara, 36                 Salve,Siamo una famiglia di stranieri che vive in italia da diverso tempo,qualche an...

Area Professionale

Approvato il documento dell’Or…

Discusso e approvato al Consiglio Nazionale dell’Ordine (riunitosi sabato 17 giugno) il Documento “Ruolo della Psicologia nei Livelli Essenziali di Assistenza” ...

Workshop: I Pericoli di Facebo…

Il giorno 24 maggio 2017, presso la sede di Pescara dell’Ordine degli Psicologi della Regione Abruzzo, si è svolto il primo dei due incontri dedicati alla Web R...

La psicosi: tra Jung, Freud e …

La psicosi è, in gran parte, il risultato di una diade soggetto-oggetto che è presenta nella mente dell’individuo psicotico. Questo signific...

Le parole della Psicologia

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un og...

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento...

PSICOSI

  Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo...

News Letters