Pubblicità

Do Bilingual Infants Have Better Memory?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 712 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

What infant memory studies tells us about the bilingual advantageBabies memory

 

Like any other area of research, the study of bilingualism is a difficult enterprise, and one of the greatest pleasures of academic life is to read papers whose authors are unafraid to acknowledge the contradictions in their own findings and to raise questions, instead of providing answers.

A recent paper by Natalie Brito (Columbia University), Núria Sebastián-Gallés (Universitat Pompeu Fabra) and Rachel Barr (Georgetown University) manages to do just that in addressing a central question in bilingualism research, the effects of learning two or more languages on our cognitive abilities.

Does bilingualism make us more attentive, more flexible, more immune to cognitive problems later in life? If so, how could bilingual experience produce such an advantage?

One theory links the bilingual advantage to early childhood and the need to discriminate between the sounds of two languages and to detect two sets of patterns, instead of one, within the stream of speech.

This experience may make bilingual babies better language learners, more attentive to language structures and more flexible in assigning meanings to words but does it also make them smarter? Do they, for instance, develop better memory?

 

Tratto da Psychology Today - prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: memory better bilingual infants advantage bilingualism

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Religione e psicologia (154766…

Luca, 28     Buona sera, premetto che il mio quesito non riguarda strettamente un malessere mentale, ma comunque un interrogativo esistenziale ch...

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Confabulazioni

La confabulazione è un sintomo frequente in alcune malattie psichiatriche, dovuto alla falsificazione dei ricordi. Questa sintomatologia clinica è mostrata da ...

Misofonia

La misofonia, che letteralmente significa “odio per i suoni”,  è una forma di ridotta tolleranza al suono. Si ritiene possa essere un disturbo neurologico...

Pornografia

Per definire un materiale o contenuto con il termine di ‘pornografia’ è necessario che “una rappresentazione pubblica sia esplicitament...

News Letters

0
condivisioni