Pubblicità

Do Bilingual Infants Have Better Memory?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1437 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

What infant memory studies tells us about the bilingual advantageBabies memory

 

Like any other area of research, the study of bilingualism is a difficult enterprise, and one of the greatest pleasures of academic life is to read papers whose authors are unafraid to acknowledge the contradictions in their own findings and to raise questions, instead of providing answers.

A recent paper by Natalie Brito (Columbia University), Núria Sebastián-Gallés (Universitat Pompeu Fabra) and Rachel Barr (Georgetown University) manages to do just that in addressing a central question in bilingualism research, the effects of learning two or more languages on our cognitive abilities.

Does bilingualism make us more attentive, more flexible, more immune to cognitive problems later in life? If so, how could bilingual experience produce such an advantage?

One theory links the bilingual advantage to early childhood and the need to discriminate between the sounds of two languages and to detect two sets of patterns, instead of one, within the stream of speech.

This experience may make bilingual babies better language learners, more attentive to language structures and more flexible in assigning meanings to words but does it also make them smarter? Do they, for instance, develop better memory?

 

Tratto da Psychology Today - prosegui nella lettura dell'articolo

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: memory better bilingual infants advantage bilingualism

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Egocentrismo

L’egocentrismo è l'atteggiamento e comportamento del soggetto che pone se stesso e la propria problematica al centro di ogni esperienza, trascurando la presenza...

Impulsività

L’impulsività è un elemento del carattere di ogni persona, anche se si manifesta in maniera molto più evidente rispetto alle altre, fino a divenire un vero e pr...

Affetto

L'affetto (dal latino "adfectus", da "adficere", cioè "ad" e "facere", che significano "fare qualcosa per") è un sentimento di particolare intensità, che lega u...

News Letters

0
condivisioni