Pubblicità

Do Bilingual Infants Have Better Memory?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 682 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

What infant memory studies tells us about the bilingual advantageBabies memory

 

Like any other area of research, the study of bilingualism is a difficult enterprise, and one of the greatest pleasures of academic life is to read papers whose authors are unafraid to acknowledge the contradictions in their own findings and to raise questions, instead of providing answers.

A recent paper by Natalie Brito (Columbia University), Núria Sebastián-Gallés (Universitat Pompeu Fabra) and Rachel Barr (Georgetown University) manages to do just that in addressing a central question in bilingualism research, the effects of learning two or more languages on our cognitive abilities.

Does bilingualism make us more attentive, more flexible, more immune to cognitive problems later in life? If so, how could bilingual experience produce such an advantage?

One theory links the bilingual advantage to early childhood and the need to discriminate between the sounds of two languages and to detect two sets of patterns, instead of one, within the stream of speech.

This experience may make bilingual babies better language learners, more attentive to language structures and more flexible in assigning meanings to words but does it also make them smarter? Do they, for instance, develop better memory?

 

Tratto da Psychology Today - prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: memory better bilingual infants advantage bilingualism

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Negativismo

Con il termine Negativismo si può indicare, in linea generale, un comportamento contrario o opposto, di tipo sia psichico che motorio. ...

Innamoramento

Nell'uomo, è una pulsione che provoca una varietà di sentimenti e di comportamenti caratterizzati dal forte coinvolgimento emotivo verso un'altra persona, che, ...

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

News Letters

0
condivisioni