Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Dolore cronico e disturbi d’ansia: il ruolo del PACAP

on . Postato in News di psicologia | Letto 483 volte

I risultati dello studio suggeriscono una maggiore e aumentata espressione del PACAP, un neurostrasmettitore peptidico che il corpo rilascia in risposta allo stress, ma anche in risposta al dolore neuropatico.

neuropeptidi.doloreUna nuova ricerca effettuata presso la University of Vermont, ha messo in luce una connessione tra il dolore cronico e i disturbi d’ansia.

I risultati dello studio, pubblicati sulla rivista Biological Psychiatry, suggeriscono una maggiore e aumentata espressione del PACAP, un neurostrasmettitore peptidico che il corpo rilascia in risposta allo stress, ma anche in risposta al dolore neuropatico.

I ricercatori hanno esaminato l’espressione del PACAP lungo un percorso che va dal midollo spinale all’amigdala, il tratto spino-parabrachiale, in quanto rappresentante la base cerebrale del comportamento emotivo.

Attraverso l’utilizzo di modelli per il dolore cronico e l’ansia, nonchè modelli che consentono di tracciare i neurocircuiti del PACAP, i membri del team hanno osservato dove le vie del dolore cronico e dello stress vanno ad intersecarsi.

In studi precedenti, i ricercatori avevano già osservato come questo neurotrasmettitore peptidico fosse altamente espresso nelle donne con sintomatologia da Disturbo post-traumatico da stress.

In virtù di tale osservazione e cioè di un aumento dei comportamenti ansiosi in risposta al dolore cronico il team di ricerca ha somministrato un antagonista recettoriale del PACAP, progettato per bloccare la risposta.

Successivamente hanno osservato come vi sia una significativa riduzione sia del comportamento ansioso che dell’ipersensibilità al dolore.

Sulla base di tale evidenza i ricercatori suggeriscono come vi sia la possibilità di bloccare tanto il dolore cronico quanto i disturbi d’ansia; il passo successivo a cui si auspica è quindi quello di lavorare anche da un punto di vista chimico, al fine di sviluppare piccoli composti di molecola che possano antagonizzare le azioni del PACAP.

Questo potrebbe rappresentare non solo un approccio completamente diverso rispetto all’uso di oppiacei e benzodiazepine, ma un altro strumento per combattere il dolore cronico e i disturbi comportamentali legati allo stress.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

 

 

Tags: disturbi d'ansia trattamento dolore cronico PACAP neurotrasmettitore peptidico University of Vermont tratto spino-parabrachiale antagonista recettoriale

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Area Professionale

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Le parole della Psicologia

Disturbi di Personalità

Con il termine Personalità si intende l'insieme dei comportamenti di un individuo, il suo modo di percepire se stesso, gli altri e la realtà, il modo di reagire...

Mania

L. Binswanger (Melanconia e mania, 1960) ha messo in evidenza come nella mania vi sia una destrutturazione della dimensione temporale della vita psichica che no...

Disturbo Istrionico di Persona…

Disturbo di personalità caratterizzato da intensa emotività e costanti tentativi di ottenere attenzione, approvazione e sostegno altrui, attraverso comportament...

News Letters