Pubblicità

Donna magra, matrimonio durevole

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 260 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Avere un fisico sottile, essere magre il giusto non solo premia l’occhio – che vuole la sua parte –ma, secondo quanto suggerisce un nuovo studio, è l’ideale affinché il matrimonio funzioni e duri nel tempo.
Quindi una lei magra in coppia con un lui, anche se non è proprio del tutto magro, formano il duo ideale affinché il loro rapporto dia più soddisfazione e duri nel tempo sostengono i ricercatori dell’Università del Tennessee (Usa). Non dunque il carattere, l’avvenenza o la capacità di essere moglie secondo "certi" canoni ma è il BMI a fare la differenza.


 

Un più basso Indice di Massa Corporea distinguerebbe infatti le donne che hanno un rapporto o un matrimonio duraturo e soddisfacente.
La dottoressa Andrea Meltzer e colleghi hanno scoperto che se la donna è magra va bene per entrambi, ossia lei e il marito. Se, difatti, all’inizio è proprio il suo fisico sottile ad aver attirato l’uomo, in seguito il continuare a essere magre fa sentire la donna più sicura di sé, più tranquilla che il proprio uomo la desidera ancora.
Per questo studio, al fine di verificare le implicazioni del BMI sulla soddisfazione coniugale, e i cui risultati sono stati pubblicati su Social Psychological and Personality Science, i ricercatori hanno seguito 169 coppie di sposi, con età media 35 anni, per un periodo di quattro anni.

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Pornografia

Per definire un materiale o contenuto con il termine di ‘pornografia’ è necessario che “una rappresentazione pubblica sia esplicitament...

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

Identificazione proiettiva

“Ora mi sembra che l’esperienza del controtransfert abbia proprio una caratteristica particolare che dovrebbe permettere all’analista di distinguere le situazio...

News Letters

0
condivisioni